Nuova pace fiscale per i debiti fino al 2018, la domanda a fine maggio, le novità

Pace fiscale, un emendamento al Dl Crescita aprirà la possibilità ad una nuova Rottamazione che include anche l'anno 2018, le ultime novità.

di , pubblicato il
Rottamazione e Pace Fiscale

Pace fiscale, da poco è scaduto il termine della Rottamazione ter e Saldo e stralcio e già si presenta la possibilità di una nuova Pace fiscale con un emendamento al Decreto Crescita. La proroga della definizione agevolata 2018 e della misura Saldo e Stralcio, scadute entrambe al 30 aprile 20019, chiesta a gran voce dagli addetti ai lavori, non è stata concessa.

Chiusa la possibilità di aderire, forse perché era già stata prevista la possibilità di un prolungamento delle misure con l’inserimento delle cartelle esattoriali affidate all’Agenzia delle Entrate anche per l’anno 2018.

La nuova Pace fiscale si prevede più ampia

La notizia di una nuova pace fiscale come riporta Italia Oggi, con l’inserimento di un emendamento nella legge di conversione al Dl Crescita, già in vigore dal primo maggio 2019, è stata comunicata da Garavaglia e Bitonci.

La nuova misura includerebbe tutte le cartelle esattoriali affidate all’Agenzia delle Entrate Riscossione entro il 31 dicembre 2018, prevista anche una rivisitazione del saldo e stralcio, con la presentazione delle istanze verso fine maggio o inizio giugno 2019.

Si allarga la platea

Questa nuova misura allarga la platea dei beneficiari, in quanto la precedente prevedeva i debiti affidati all’agenzia delle Entrate dal 01 gennaio 2000 al 31 dicembre 2017. Al momento non c’è nulla di certo, vi terremo aggiornati sugli sviluppi e sulla reale possibilità di aderire.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.