Rottamazione cartelle esattoriali, domani la scadenza, il portale: “Sistema momentaneamente non disponibile! Riprovare più’ tardi”

Rottamazione ter per cartelle esattoriali, il sistema non funziona e la scadenza del 30 aprile è domani. Richiesta proroga al Ministro Tria, ecco perché e gli errori rilevati dal sistema.

di , pubblicato il
Rottamazione cartelle esattoriali 2018

La definizione agevolata detta “Rottamazione ter” prevede la possibilità di fare pace con il Fisco pagando l’importo dovuto risultante dalle cartelle esattoriali, senza interessi o sanzioni. Il pagamento potrà essere effettuato in 18 rate in cinque anni. La domanda va presentata entro il 30 aprile 2019, tale scadenza è inderogabile. Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro chiede una possibile proroga per la rottamazione Ter e il saldo e stralcio.

La proroga è necessaria, secondo gli esperti del settore, viste le continue problematiche della piattaforma dell’Agenzia delle Entrate Riscossione. Molti i contribuenti che non riescono ad accedere perché il sistema non funziona.

Anche stamattina il portale non ha funzionato in modo corretto creando molte criticità. Una proroga si rende necessaria, per un rapporto equo verso i contribuenti che cercano di mettersi in linea con i pagamenti e fare pace col Fisco.

Si attendono chiarimenti da parte del Ministro Tria, nel frattempo la scadenza è vicina. Seguendo la procedura per la domanda di Rottamazione ter da inviare entro il 30 aprile 2019, ecco cosa succede.

Rottamazione Ter: accedere all’aria riservata

La prima cosa da fare è collegarsi al portale dell’Agenzia delle Entrate Riscossione, inserire le credenziali di accesso nell’area riservata alla voce “Cittadini” se si tratta di persone fisiche.

Dopo aver inserito le credenziali si passa alla seconda fase.

Controllare la situazione delle cartelle esattoriali affidate all’Agente di riscossione, basta pigiare il tasto “Consulta”, inserire il codice fiscale e la regione interessata. Il sistema vi propone due scelte: da saldare o saldate. Voi dovete selezionare “Da saldare”, e invece di uscire l’elenco delle cartelle da pagare, il sistema rileva:

Sistema momentaneamente non disponibile! Riprovare più’ tardi“.

Sono stati fatti molteplici tentativi nell’arco della giornata, il risultato non è cambiato.

Un sistema non può non funzionare negli ultimi due giorni dalla scadenza, specialmente considerando che il giorno 30 aprile per gli addetti ai lavori è un giorno da bollino rosso, mille adempimenti e mille criticità.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,