Multe: a pagare è il proprietario dell’auto o il conducente?

Chi deve pagare la multa il proprietario dell'auto o chi la guidava nel momento in cui è stata commessa l'infrazione?

di , pubblicato il
Chi deve pagare la multa il proprietario dell'auto o chi la guidava nel momento in cui è stata commessa l'infrazione?

Cosa accade se viene elevata una multa per violazione del codice della strada quando l’auto è data in prestito ad un’altra persona? A pagare la multa deve essere il proprietario del veicolo o colui che lo guidava al momento dell’infrazione?

Se la multa è contestata al momento dell’infrazione, così come prescrive la legge, il poliziotto fermando la vettura eleverà la multa a colui che la sta guidando.

La multa, in questo caso, non verrà ricevuta a casa ma viene notificata nel momento in cui viene contestata al conducente. Se, invece, la multa non viene contestata immediatamente, come può accadere in caso di divieto di sosta, il verbale sarà notificato in un secondo momento presso la residenza del proprietario dell’auto. In molti casi, poi, è lo stesso codice della strada a consentire che la multa sia elevata senza la contestazione immediata, come del caso dell’autovelox, delle strade a scorrimento veloce fuori del centro urbano o del sorpasso vietato. Anche in tutti questi casi, quindi, il verbale sarà notificato in un secondo tempo a casa del proprietario della vettura.

Ogni volta, però, che la multa comporti anche la decurtazione dei punti della patente se la contestazione dell’infrazione non è immediata, la polizia chiede al proprietario di comunicare entro 60 giorni i dati e gli estremi della patente del conducente, comunicazione che va data anche se il conducente è il proprietario stesso. In caso di mancata comunicazione dei dati richiesti al proprietario può essere elevata una seconda multa di importo fino a mille euro.

Proprietario o conducente: chi paga la multa?

Quando si commette una infrazione e il conducente dell’auto non è il proprietario e il conducente viene identificato (o per contestazione immediata o per i dati forniti dal proprietario dell’auto) il pagamento della multa viene richiesto sia al proprietario che al conducente in virtù della responsabilità solidale. La multa, ovviamente, non deve essere pagata da entrambi ma l’amministrazione può rivolgersi ad entrambi per il pagamento del dovuto anche se tutte le volte che il conducente dell’auto non è il proprietario, il responsabile in solido della multa è il proprietario che risponde di tutte le multe collezionate da chi guidava la sua auto.

Questo a patto che non riesca a dimostrare di non aver potuto impedire il fatto provando che l’auto sia stata presa senza chiedere il permesso e che gli sia stata sottratta contro la sua volontà.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.