Multa per guida senza casco e fermo amministrativo, si può fare ricorso?

Per chi guida senza casco scatta la multa, il fermo amministrativo e la decurtazione dei punti dalla patente. Ecco cosa stabilisce il codice della strada.

di , pubblicato il
Per chi guida senza casco scatta la multa, il fermo amministrativo e la decurtazione dei punti dalla patente. Ecco cosa stabilisce il codice della strada.

Multa per guida senza casco, scatta anche il fermo amministrativo e la decurtazione dei punti. L’art. 171 del Decreto Legislativo del 30 aprile 1992, n. 285 prevede “l’obbligo ai conducenti e agli eventuali passeggeri di ciclomotori e motoveicoli di indossare e di tenere regolarmente allacciato un casco protettivo conforme ai tipi omologati, secondo la normativa stabilita dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti”.

Multa per guida senza casco, fermo amministrativo e decurtazione punti patente

La sanzione applicabile per chi non osserva la norma del codice della strada, va da 81,00 a 323,00 euro. La multa se viene pagata entro i 5 giorni invece di 81 euro è ridotta a 56,70 euro.
Sempre l’art. 171 al comma 3, prevede anche il fermo amministrativo del veicolo per 60 giorni. I giorno aumentano a 90 nel caso in cui la stessa violazione venga commessa per almeno due volte nel corso di un biennio.
Oltre alla multa e al fermo amministrativo è prevista anche la decurtazione di 5 punti nel caso il conducente maggiorenne sia senza casco e/o il conducente maggiorenne trasporti un passeggero minorenne senza casco.


La multa viene inflitta, non solo al conducente dello scooter o motorino, ma anche al passeggero che, durante la guida:

  • non indossa il casco protettivo;
  • fa uso di un casco non omologato;
  • indossa il casco ma senza allacciarlo correttamente.

Multa senza casco : è possibile fare ricorso?

Ha destato stupore un ricorso per guida senza casco al Tribunale di Napoli. I Giudici di Pace di Napoli hanno accolto un ricorso per multa per guida senza casco perché i conducenti erano stressati o depressi. I conducenti hanno dimostrato tramite certificati medici che nel momento della contravvenzione erano stressati o depressi e il tribunale ha revocato la multa.
La Cassazione nel 2014 ha invece legittimato le multe per guida senza casco senza contestazione immediata.

Argomenti: ,