Modello Unico contribuenti forfettari: quali dati reddituali inserire?

Come va compilato il modello unico per i contribuenti con regime forfettario? Ecco le istruzioni dei costi da inserire.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Come va compilato il modello unico per i contribuenti con regime forfettario? Ecco le istruzioni dei costi da inserire.

La Legge di Stabilità 2015 ha introdotto il nuovo regime agevolato per le partite Iva che nel tempo dovrà sostituire del tutto il regime dei minimi. Si tratta del cosiddetto regime forfettario che prevede l’esonero dalla tenuta delle scritture contabili.   Cosa dovranno indicare questi nuovi contribuenti nel modello Unico 2016? Le informazioni che andranno fornite hanno carattere reddituale e in questo senso, i contribuenti forfettari sono obbligati a tenere la contabilità.   Quali sono i dati richiesti per la compilazione del modello Unico per i contribuenti forfettari? Il reddito imponibile dovrà essere determinato applicando all’ammontare dei ricavi o compensi il coefficiente di redditività previsto dall’attività esercitata.  

Quadro LM

La sezione II del quadro LM è riservata ai contribuenti forfettari dovrà essere compilata dal rigo LM22:

  • nella colonna 1 andrà inserito il codice attività (in caso di più attività va indicato il codice dell’attività prevalente se rientrano nello stesso gruppo, se rientrano, invece, in gruppi differenti occorre compilare un rigo distinto per ogni attività);
  • nella colonna 2 andrà inserito il coefficiente di redditività previsto per il codice attività inserito in colonna 1
  • nella colonna 3 andrà inserito il recupero dell’incentivo fiscale derivante dal Tremonti-ter
  • nella colonna 4 andrà inserito l’ammontare dei ricavi e dei compensi percepiti (oltre all’importo inserito in colonna 3) applicando il principio di cassa
  • nella colonna 5 deve essere indicato il reddito realtivo all’attività

 

Quadro RS

Nel quadro Rs del modello Unico andranno inseriti i costi: nella determinazione del reddito dei contribuenti forfetari i costi sostenuti non sono rilevanti ma vengono richiesti alcuni elementi informativi obbligatori che impongono ai forfettari la rilevazione dei costi di esercizio.   Le tipologie dei costi sostenuti sono da indicare nel quadro RS in particolare:

  • RS376 Costi per l’acquisto di materie prime, sussidiarie, semilavorati e merci = F14 + F15 (ad eccezione delle spese carburanti degli agenti e degli autotrasportatori da indicare nel rigo RS378);
  • RS377 Costo per il godimento di beni di terzi = F18;
  • RS378 Spese per l’acquisto carburante per l’autotrazione = F15 (limitatamente alle spese carburanti per agenti e autotrasportatori) + F16 (limitatamente alle spese carburanti degli altri soggetti);
  • RS380 Compensi corrisposti a terzi per prestazioni direttamente afferenti l’attività professionale e artistica = G07;
  • RS381 Consumi = G08
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Partita Iva e ditte individuali, Modello Unico-Redditi, Partita Iva, Forfettario