Modello Unico 2016: rateizzazione, scadenza, saldo e acconto

Ecco come cambiano le date di scadenza e la rateizzazione per i pagamenti delle tasse risultanti da Unico 2016 dopo la proroga.

di , pubblicato il
Ecco come cambiano le date di scadenza e la rateizzazione per i pagamenti delle tasse risultanti da Unico 2016 dopo la proroga.

Con la proroga del pagamento delle tasse dovute per il modello Unico 2016, ufficializzata dalla pubblicazione del DPCM del 14 giugno 2016, il versamento di Irpef e Ires la scadenza è stata fissata al 6 luglio 2016.

Dopo la proroga, quindi, come cambiano le scadenze dei pagamenti rateali per i contribuenti che intendono avvalersi della rateizzazione e come  cambia la scadenza delle rate da versare?

La proroga fa sì che la scadenza del pagamento delle tasse e dei contributi derivanti dal modello Unico slitti dal 16 giugno al 6 luglio 2016.

I pagamenti, quindi, possono essere effettuati entro il 6 luglio 2016 senza l’applicazione di sanzioni per le persone fisiche soggette al regime dei minimi e al regime forfettario e per i contribuenti che esercitano attività economiche per i quali sono stati elaborati studi di settore.

Per i pagamenti che avverranno dal 7 luglio al 22 agosto, invece, si applicherà la maggiorazione dello 0,4%.

Rateizzazione pagamenti Unico 2016

Per tutti i contribuenti tenuti al saldo 2015 e all’acconto 2016 dell’Irpef e dell’Ires 2016 tramite Unico, c’è la possibilità di pagare le somme dovute in rate dal mese di luglio a quello di novembre. La rateazione può riguardare tutto l’importo dovuto ma anche soltanto il saldo 2015 o l’acconto 2016. Sugli importi rateizzati, si ricorda, vanno corrisposti gli interessi pari al 4% annuo calcolati applicandoli sulla base del numero di rate scelto.

Nuove scadenze pagamenti fiscali Unico 2016

Resta ferma al 16 giugno la data di scadenza per i soggetti che non sono stati interessati dalla proroga.

Per coloro che si avvalgono della rateazione Unico 2016 la prima rata va versata entro il 16 luglio 2016 oppure entro il 18 luglio con la maggiorazione dello 0,40%.

Vediamo, quindi, come varia il piano di rateazione Unico 2016 dopo la proroga.

Per i contribuenti che versano la prima rata entro il 16 luglio:

  • 1° rata: deve essere versata entro il 16 giugno con interessi pari a 0%;
  • 2° rata: entro il 18 luglio con interessi pari a 0,33%;
  • 3° rata: entro il 22 agosto con interessi pari allo 0,66%;
  • 4° rata entro il 16 settembre con interessi pari a 0,99%;
  • 5° rata entro il 17 ottobre con interessi pari a 1,22%;
  • 6° e ultima rata entro la scadenza del 16 novembre con interessi pari a 1,65%.

 

Per i contribuenti che versano la prima rata entro il 18 luglio:

  • 1° rata: entro il 18 luglio con interessi pari allo 0%;
  • 2° rata: entro il 22 agosto con interessi pari a 0,31%;
  • 3° rata: 16 settembre con interessi pari a 0,64%;
  • 4° rata: entro il 17 ottobre con interessi pari a 0,97%;
  • 5° e ultima rata entro la scadenza del 16 novembre con interessi pari a 1,30%.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,