Manovra 2022. Sconto in fattura e cessione anche per il box auto

La Manovra 2022 allarga l'ambito degli interventi per i quali è ammesso lo sconto in fattura o la cessione del credito

di , pubblicato il
Bonus casa, piccoli lavori senza visto e asseverazione

Tra gli interventi per cui è possibile optare per la cessione del credito o per lo sconto in fattura sono contemplati anche gli interventi di recupero del patrimonio edilizio volti alla realizzazione di autorimesse o posti auto
pertinenziali anche a proprietà comune. Tale importante novità è contenuta nella Legge di bilancio 2022 che, ottenuta la fiducia del Senato, si appresta ad essere discussa in Camera dei Deputati e alla successiva approvazione finale.

Sconto in fattura e cessione del credito. Per quali interventi di ristrutturazione

Oltre che per gli interventi ammessi al superbonus, anche per gli altri bonus edilizi, bonus facciate, ristrutturazione, ecobonus ecc, il contribuente, in luogo della detrazione, può optare per lo sconto in fattura o per la cessione del credito pari alla detrazione spettante.

Rimanendo sugli interventi di ristrutturazione, possono essere oggetto di cessione o di sconto in fattura, ex art.121 del D.L. 34/2020, decreto Rilancio, i seguenti interventi:

  • manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati sulle singole unità immobiliari nonché
  • oltre agli interventi appena citati, anche quelli di manutenzione ordinaria, se effettuati sulle parti comuni degli edifici, possono essere ammessi allo sconto in fattura/cessione del credito.

Detto ciò, ad oggi, le suddette opzioni non possono essere esercitate per gli interventi relativi alla realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali anche a proprieta’ comune.

Cosa prevede la Manovra 2022?

La Manovra 2022 modifica la disciplina di cui alla cessione del credito/sconto in fattura per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio.

Nello specifico, con una modifica ad hoc all’art.121 sopra citato,  tra gli interventi per cui è possibile optare per la cessione del credito o per lo sconto in fattura sono contemplati anche gli interventi di recupero del patrimonio edilizio volti alla realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali anche a proprietà comune (articolo 16-bis, comma 1, lettera d) del TUIR).

Difatti, dal 1° gennaio 2022, le suddette opzioni potranno essere esercitate anche per gli interventi  relativi alla realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali anche a proprieta’ comune.

Tale novità, si aggiunge all’ulteriore modifica introdotta per i c.d. interventi in edilizia libera.

Argomenti: ,