Maggiorazione contributiva invalidi: a chi è riconosciuta

Quando è riconosciuta la maggiorazione contributiva agli invalidi e quando, invece, non può essere fruita?

di , pubblicato il
invalidità Inail

Salve, ho avuto questo contatto da un amico, non so effettivamente se potrà essermi di aiuto ma ci provo, sono invalido sul lavoro all’87%, percepisco una pensione INAIL, lavoro come collaboratore scolastico e nel 2002 ho fatto domanda per la maggiorazione contributiva agli invalidi, purtroppo pare che io non possa usufruirne in quanto percepisco già un indennizzo INAIL, ora le chiedo se è cambiato qualcosa o se invece io rientro nella Legge 388/2000 art. 80 c3?

Certo di una Sua risposta (qualsiasi essa sia). Cordiali saluti e grazie.

 

L’articolo 3 della legge 388 del 2000 prevede che “A decorrere dall’anno 2002, ai lavoratori sordomuti di cui all’articolo 1 della legge 26 maggio 1970. n. 381, nonché agli invalidi per qualsiasi causa, ai quali è stata riconosciuta un’invalidità superiore al 74 per cento o ascritta alle prime quattro categorie della tabella A allegata al testo unico delle norme in materia di pensioni di guerra, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 23 dicembre 1978, n. 915, come sostituita dalla tabella A allegata al decreto del Presidente della Repubblica 30 dicembre 1981, n. 834, e successive modificazioni, è riconosciuto, a loro richiesta, per ogni anno di servizio presso pubbliche amministrazioni o aziende private ovvero cooperative effettivamente svolto, il beneficio di due mesi di contribuzione figurativa utile ai soli fini del diritto alla pensione e dell’anzianità contributiva, il beneficio è riconosciuto fino al limite massimo di cinque anni di contribuzione figurativa”.

Il beneficio non può essere concesso ai titolari di pensione o assegno ordinario di invalidità a carico dell’A.G.O., delle gestioni dei lavoratori autonomi e dei fondi sostitutivi per i quali non è prevista la rilevazione della percentuale di invalidità.

Maggiorazione contributiva invalidi: a chi è riconosciuta?

La maggiorazione contributiva prevista dalla legge 388/2000 è riconosciuta a:

  • lavoratori invalidi civili con invalidità riconosciuta superiore al 74%
  • lavoratori sordi civili 
  • lavoratori invalidi di guerra e civili di guerra
  • invalidi per causa di servizio (nel rapporto di pubblico impiego e con infermità come da DPR 834/81 comprese nelle prime quattro categorie)
  • invalidi del lavoro con invalidità, superiore al 74%, accertata e riconosciuta dall’INAIL.

Maggiorazione contributiva solo a domanda

La domanda per vedersi riconoscere la maggiorazione contributiva di 2 mesi di contributi figurativi va presentata al momento della richiesta di liquidazione della pensione o del supplemento di pensione, corredata dall’apposita documentazione attestante la sussistenza delle condizioni sanitarie richieste.

Per i soli iscritti alla gestione esclusiva ex INPDAP la domanda di riconoscimento del beneficio deve essere presentata, in continuità di attività lavorativa, al datore di lavoro.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Argomenti: , , ,