La carta merito debutta nel 2024: cosa spetta a chi fa 18 anni nel 2023?

La carta merito e la Carta cultura giovani debutteranno nel 2024. Ecco cosa spetta a chi compie 18 anni nel corso del 2023.

di , pubblicato il
Esenzione canone RAI fai da te, la soluzione di molti giovani

“A voi giovani […]: abbiate sempre gli occhi rivolti al futuro. Siate terreno fertile in cammino con l’umanità, siate rinnovamento nella cultura, nella società e nella Chiesa. Ci vuole coraggio, umiltà e ascolto per dare espressione al rinnovamento“, afferma Papa Francesco. Parole che colpiscono dritto al cuore, attraverso le quali il Pontefice ha voluto sottolineare come i giovani abbiano un ruolo importante nella crescita culturale di una società.

La gioventù, d’altronde, è il tempo in cui i sogni prendono forma. Lo sa bene il governo guidato dalla Premier Meloni che ha deciso di garantire un sostegno ai 18enni grazie alla Carta Merito e alla Carta cultura giovani. Queste misure, però, faranno il proprio esordio solamente nel 2024. Ma in cosa consistono? Ecco cosa c’è da aspettarsi.

La carta merito debutta nel 2024: cosa spetta a chi fa 18 anni nel 2023?

Grazie alla Legge di Bilancio 2023, l’esecutivo ha deciso di introdurre delle nuove agevolazioni a sostegno dei 18enni.

Si tratta della Carta cultura giovani e della Carta del merito. Entrando nei dettagli, così come si evince dal sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze:

“Per favorire l’accesso dei giovani ad iniziative culturali è stata rivista la misura per la card diciottenni, e sono state istituite la “carta della cultura giovani”, destinata a tutti i residenti appartenenti a nuclei familiari con Isee non superiore a 35.000 euro e utilizzabile nel diciannovesimo anno di età, e la “carta del merito”, in favore dei ragazzi che hanno conseguito entro il diciannovesimo anno di età il diploma finale presso istituti di istruzione secondaria superiore o equiparati con una votazione di almeno 100 centesimi”.

Le due carte poc’anzi citate hanno un valore pari a 500 euro ciascuna.

Compatibili tra loro, ne consegue che i 18enni aventi diritto potranno portare a casa fino a ben mille euro. Questo fermo restando il fatto di utilizzare le carte per acquistare beni e servizi che aiutano ad ampliare il proprio bagaglio culturale, come ad esempio, corsi di lingua, biglietti per il teatro, mostre o abbonamenti ai giornali.

Bonus cultura 500 euro nel 2023

La Carta cultura giovani e la Carta del merito, quindi, debutteranno nel 2024. Nel 2023, invece, continuerà ad essere erogato il bonus cultura da 500 euro. Quest’ultimo sarà corrisposto a favore dei giovani classe 2004, ovvero coloro che hanno compiuto i 18 anni nel corso del 2022. Il riconoscimento non avviene in automatico. Bensì i soggetti interessati e aventi diritto devono provvedere a presentare apposita richiesta a partire dal 31 gennaio 2023 sulla piattaforma app18.

Argomenti: ,