Il bollo auto non pagato può essere richiesto via email? Attenzione ai rischi

Anche Agenzia Entrate- Riscossione denuncia nuovi tentativi di truffa a danno dei cittadini attraverso false e-mail sull’omesso pagamento bollo

di , pubblicato il
Il bollo auto non pagato può essere richiesto via email? Attenzione ai rischi

Nuovi tentativi di truffa stanno girando nella casella di posta elettronica dei cittadini italiani. Le e-mail ricevute presentano tanto di logo dell’Agenzia delle Entrate ed il rischio è quello di vedersi installare, a propria insaputa, malware sul proprio dispositivo (pc, cellulare, tablet, ecc.).

E’ la stessa Agenzia a mettere in guardia i malcapitati, invitandoli a non aprire assolutamente gli allegati e a non seguire le indicazioni riportate nel messaggio. Anzi, cestinare il tutto immediatamente (vedi anche Nuove e-mail truffa Agenzia Entrate: non aprite l’allegato).

E-mail truffa, attenzione anche al bollo auto

Uno degli ultimi tentativi di truffa sono anche quelli denunciati da Agenzia Entrate – Riscossione. L’Amministrazione rende noto che sono in circolazione mail con oggetto “Mancato versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche emesse nel 4° trimestre 2021”.

Il mittente sembra essere a tutti gli effetti [email protected].

L’Agenzia ufficialmente, con apposito comunicato stampa diffuso nei scorsi giorni, fa sapere di essere del tutto estranea a questo ed altri tipi di messaggi.

Invita tutti, pertanto, a:

  • non tenerne conto
  • cestinarli immediatamente
  • non scaricare nessun allegato
  • non seguire i link contenuti nel messaggio
  • non seguire le indicazioni operative riportate nel messaggio.

Tentativi di truffa potrebbero avere ad oggetto anche altri tipi di tributi. Come, ad esempio, il bollo auto non pagato. In questi casi diffidare sempre dalla mail, in quanto, per l’omesso pagamento della tassa arriva l’avviso direttamente a casa del cittadino.

Potrebbe interessarti anche:

Argomenti: , ,