Forfettario 2022, chi entra e chi resta: arriva il chiarimento delle Entrate sul vincolo dei tre anni

Per il regime forfettario 2022 chi entra e chi resta? Perché al riguardo è arrivato il chiarimento da parte dell'Agenzia delle Entrate. Ecco quale nel dettaglio.

di , pubblicato il
Forfettario 2022, chi entra e chi resta: arriva il chiarimento delle Entrate sul vincolo dei tre anni

Per il regime forfettario nel 2022 chi entra e chi resta? Perché al riguardo è arrivato il nuovo chiarimento da parte dell’Agenzia delle Entrate. Precisamente, sul vincolo dei tre anni. Al riguardo c’è da dire, prima di tutto, che il regime forfettario è confermato pure per il prossimo anno.

Ragion per cui, nel rispetto dei requisiti che sono previsti, il regime forfettario nel 2022 sarà accessibile sia per le attività in proprio in essere. Sia per coloro che apriranno una partita IVA. Ed il tutto con gli stessi requisiti del 2021.

Regime forfettario nel 2022, chi entra e chi resta: arriva il nuovo chiarimento dell’Agenzia delle Entrate sul vincolo dei tre anni

Sul regime forfettario nel 2022, ed in particolare proprio sul vincolo della permanenza triennale, questo può essere disatteso non solo dalle imprese, ma anche dai professionisti. Con il passaggio, quindi, dal regime forfettario a quello semplificato. In particolare, al riguardo sul regime forfettario nel 2022 ci sono due pronunciamenti dell’Agenzia delle Entrate sulla possibilità di disattendere il vincolo triennale.

Precisamente, la risoluzione del Fisco numero 64/E del 2018 per le imprese. Ed un recente pronunciamento della Direzione regionale Emilia-Romagna della Agenzia delle Entrate che riguarda i professionisti. Precisamente, la risposta ad interpello numero 909-1960/2021.

Ecco il chiarimento dell’Agenzia delle Entrate sul vincolo dei tre anni

Chiarita sul regime forfettario nel 2022 la possibilità di disattendere il vincolo triennale, ricordiamo che sono due i principali requisiti per entrare oppure per mantenersi nel regime fiscale agevolato anche per il prossimo anno. Ovverosia, il rispetto del limite dei compensi e/o dei ricavi che deve essere non superiore alla soglia dei 65.000 euro.

Inoltre, per il regime forfettario nel 2022 permane pure il limite relativo ai costi sostenuti per il lavoro accessorio, per il lavoro dipendente e/o per i compensi erogati ai collaboratori.

Con la soglia limite da rispettare che in questo caso si posiziona a 20.000 euro lordi.

Argomenti: , , , , , , ,