Eventi sospesi: la richiesta a Draghi per il bonus 110% spettacolo

Gli eventi sospesi causa Covid-19 hanno inflitto l’ennesimo colpo al settore degli spettacoli ed eventi

di , pubblicato il
Eventi sospesi: la richiesta a Draghi per il bonus 110% spettacolo

Un bonus alla stregua del 110% che ripaghi gli operatori del settore a fronte degli eventi sospesi a causa delle misure restrittive adottate dal Governo nell’ultimo decreto natalizio per limitare contagi da Covid-19.

E’ una delle richieste avanzate dai movimenti lombardi dei lavoratori dello spettacolo dopo l’ennesimo duro colpo subito in questi ultimi giorni dell’anno. La lettera aperta è indirizzata al premier Mario Draghi, al ministro del Lavoro Orlando, al ministro della Cultura Franceschini e al ministro dello Sviluppo economico Giorgetti.

Un bonus 110% sulle retribuzioni per gli eventi sospesi

L’impennata dei contagi d Covid-19, ricordiamo, ha indotto il governo ad adottare con urgenza un decreto per le festività natalizie. Tra le varie misure c’è stato il divieto di effettuare spettacoli, feste, eventi ed attività simili.

Ciò ha significato l’ennesimo dispiacere per il settore. Molti locali e molti organizzatori costretti ad annullare eventi già programmati ed in alcuni casi già organizzati (biglietti venduti, prenotazioni ricevute, ecc.).

Dall’oggi al domani sono stati cancellati gli eventi legati alle festività, un momento su cui molti colleghi facevano affidamento per avere una boccata di ossigeno dopo quasi due anni di emergenza.

Questa una parte del contenuto della lettera indirizzata al premier Draghi. Ecco perché la richiesta è quella di una indennità che preveda un bonus 110% sulle retribuzioni dei lavoratori dello spettacolo. Insomma una sorta di rimborso pari al 110% delle retribuzioni pagate ai propri dipendenti e che incoraggi aziende, associazioni ed enti a creare nuove occasioni di lavoro ed a contribuire alla regolarizzazione del lavoro in nero molto diffuso nel settore.

Potrebbe anche interessarti:

Argomenti: ,