Differenza tra tassazione sugli utili e sul fatturato: cosa cambia spiegato (anche a Salvini)

La gaffe di Salvini fa il giro del web: ecco perché tassare gli utili sarebbe un omicidio imprenditoriale

di , pubblicato il
La gaffe di Salvini fa il giro del web: ecco perché tassare gli utili sarebbe un omicidio imprenditoriale

In questi giorni, dopo la gaffe di Salvini che sta facendo il giro del web, è molto cercata online la differenza tra tassazione sul fatturato e sugli utili. Una differenza sostanziosa che gli imprenditori conoscono probabilmente bene ma evidentemente in molti utenti si stanno chiedendo perché è così grave e assurdo quanto proposto dal leader della Lega. Lo spieghiamo brevemente e facilmente per tutti (inclusi politici ignari).

Quanto si pagherebbe di tasse sul fatturato

Molti ricorderanno che Salvini fu promotore della flat tax al 15%. In un intervento a Quarta Repubblica, cui presenziava come ospite, Salvini, insieme alla rottamazione delle cartelle e alla pace fiscale, ha proposto anche una tassazione fissa del 15% sul fatturato post Covid delle imprese italiane. Riferendosi al fatturato e non agli utili Salvini ha inconsapevolmente proposto una tassazione di quasi il 60% per tutte le imprese italiane. Altro che aiuti per la ripartenza post Covid: sarebbe un salasso!

 

Senza addentrarci in tecnicismi, per intenderci:

  • l’utile corrisponde alla differenza tra i ricavi e i costi di un’azienda.

Se il risultato ottenuto è positivo, l’impresa ha generato un profitto; se risulta negativo, invece, è in perdita (deficit).

  • il fatturato indica il totale dei ricavi di un’azienda in un specifico arco temporale (si chiama “esercizio contabile”). Le entrate di un’impresa possono derivare dalla vendita dei prodotti o anche dall’erogazione di servizi. In altre parole il fatturato si ottiene dalla somma di tutte le fatture emesse dalla società nel suddetto periodo.

 

Leggi anche:

Novità sugli utili delle società semplici: aggiornamenti

 

Volendo semplificare ancora di più utilizzando cognizioni aritmetiche elementari: l’utile esprime il guadagno vero e proprio, al netto delle spese; il fatturato sono i ricavi complessivi lordi.

Detto così appare intuitivo a chiunque che le tasse si calcolano sugli utili. Come si potrebbe tassare quella che per l’imprenditore è una spesa?

Il dibattito politico è aperto e acceso: ad innescarlo definitivamente il commento di Carlo Calenda, leader di Azione, che chiosa:

Argomenti: , ,