Detrazione auto legge 104, la documentazione da presentare al CAF

Quali documenti portare al CAF per ottenere la detrazione del 19% su acquisto auto disabile con legge 104?

di Angelina Tortora, pubblicato il
Agevolazioni auto legge 104

Detrazione auto con legge 104, il quesito di un nostro lettore:

Vi contatto per ricevere informazioni riguardo alla spesa che ho effettuato per l’acquisto della macchina con l’iva agevolata al 4% e con la presentazione della L.104 attualmente in mio possesso.

Chiedevo se gentilmente mi potevate illustrare la documentazione da presentare per la detrazione della spesa effettuata per l’acquisto della macchina nuova da presentare nel prossimo 730. Tenga conto che dal mio primo acquisto di macchina nel 2009 sono ormai passati 9 anni .

Mi potrebbe per cortesia allegare eventuale domanda DA PRESENTARE, con annessa documentazione da presentare.

La ringrazio molto per la sua professionalità e disponibilità. Resto in attesa di una sua email dettagliata in merito. Distinti Saluti.

Esamineremo in quest’articolo quando spetta la detrazione, su cosa spetta, quali documenti portare al CAF e quando si trasferisce l’auto.

Detrazione del 19% per acquisto auto disabile

La detrazione in base alla normativa vigente, è riconosciuta nel limite di spesa di 18.075,99 euro, nella spesa devono essere compresi sia il costo di acquisto dell’auto, sia le spese di manutenzioni straordinarie.

La detrazione è pari al 19% del costo sostenuto e va calcolata su una spesa massima di 18.075,99 euro. La detrazione spetta una sola volta, per un solo veicolo nel corso di un quadriennio.

E’ possibile riottenere il beneficio solo se il veicolo precedentemente acquistato viene cancellato dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA), perché destinato alla demolizione.

Si può fruire dell’intera detrazione nell’anno di acquisto oppure si può scegliere di ripartirla in quattro quote annuali di pari importo.

Leggi anche: Disabili: le spese di riparazione auto possono essere detratte?

Detrazione 19% a chi dev’essere intestata la fattura per l’acquisto auto disabile

Se il veicolo è intestato al familiare del disabile, questi deve essere fiscalmente a carico dell’intestatario dell’auto.

Se la persona disabile è titolare di redditi propri per un importo superiore a 2.840,51 euro, la fattura di vendita deve essere a lui intestata. Invece, nel caso in cui il disabile sia fiscalmente a carico, la fattura può essere indifferentemente intestata al disabile o alla persona di famiglia della quale egli risulti a carico (risoluzione n. 4/E del 17 gennaio 2007).

Quali documenti conservare e portare al CAF

Deve conservare tutta la documentazione prodotta per l’acquisto dell’auto, con fattura indicante l’agevolazione dell’acquisto con iva ridotta al 4% e il bonifico di pagamento. La stessa va consegnata al CAF unitamente al verbale di handicap (legge 104).

Detrazione anche per le spese di manutenzione straordinaria

Oltre che per le spese di acquisto, la detrazione spetta anche per le riparazioni, escluse quelle di ordinaria manutenzione. Sono esclusi il premio assicurativo, il carburante e il lubrificante. Nel limite di spesa di 18.075,99 euro devono essere compresi sia il costo d’acquisto del veicolo sia le spese di manutenzione straordinaria. Queste spese, per poter essere detratte, devono essere sostenute entro i 4 anni dall’acquisto.

In caso di trasferimento del veicolo prima dei due anni

In caso di trasferimento del veicolo (sia a titolo oneroso sia gratuito) prima che siano trascorsi due anni dall’acquisto, è dovuta la differenza fra l’Irpef calcolata senza la detrazione e quella dichiarata applicando l’agevolazione. Fa eccezione il caso in cui il disabile, a seguito di mutate necessità legate al proprio handicap, cede il veicolo per acquistarne uno nuovo sul quale realizzare nuovi e diversi adattamenti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti bollo auto, Redditi e Dichiarazioni, Bollo auto, Modello 730