Bollo auto e spese di manutenzione ordinarie e straordinarie, quali sono detraibili?

Bollo auto e spese di manutenzione ordinarie e straordinarie, quali possono essere detratte e quali sono i limiti? Ecco come fare.

di , pubblicato il
Agevolazioni auto

Molti i dubbi sull’esenzione bollo auto e le spese manutenzione ordinarie e straordinarie detraibili, in quest’articolo analizzeremo cosa si intende per spese di manutenzioni auto, rispondendo anche al quesito di un nostro lettore:

Spettabile redazione,

sono un invalido civile al 100% dalla nascita per ipoacusia neurosensoriale in attesa della L. 104, dopo aver letto un vostro interessante articolo inerente all’ “acquisto auto con detrazione 19%, quali documenti indicare nel 730” e volevo gentilmente 2 cose:
– cosa intendete specificamente per “spese di manutenzione straordinaria” da detrarre nella dichiarazione redditi??? Intendete per speciali modifiche all’auto da adattare al disabile?? Intendete anche per gravi guasti dell’auto tipo sostituzione motore; sostituzione impianto elettrico al di fuori della garanzia?? Intendete anche per installazione, post-market, dell’impianto gpl o metano???
– e seconda cosa: per usufruire dell’esenzione bollo e agevolazioni acquisto auto basta la L.

104 art 3 comma 1??? o ci vuole il comma 3?? Mi sono recato allo sportello aci e mi hanno riferito che per l’esenzione bollo ci vuole la L.104 art.3 comma 3. non comma 1. Vi saluto cordialmente e attendo Vostre risposte.

Esenzione bollo auto

In riferimento alla domanda sull’esenzione bollo auto, sono tanti i lettori che ci chiedono cosa fare avendo il decreto legge 104 art. 3 comma 1. Abbiamo risposto con una guida che indica i requisiti che bisogna avere per ottenere l’esenzione bollo auto e la documentazione da produrre, consiglio di leggere: Bollo auto e legge 104, come chiedere l’esenzione (guida completa con moduli).

Acquisto auto con legge 104 e spese manutenzione straordinarie detraibili

Le agevolazioni fiscali disabili per l’acquisto auto prevedono una detrazione del 19% sul costo del veicolo, acquisto con IVA agevolata al 4% , esenzione bollo auto ed esenzione dell’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà.

L’agevolazione IVA al 4% spetta al disabile con handicap grave con legge 104 art. 3 comma 3, oppure al familiare che ha in carico il disabile. L’agevolazione spetta per una solo auto nel periodo temporale di quattro anni dalla data di acquisto del veicolo su un tetto di spesa di euro 18.075,99.

La condizione indispensabile è che l’auto deve essere usata in via esclusiva dalla persona con handicap grave.

È possibile detrarre anche le spese straordinarie di manutenzione sempre se rientrano nel tetto di spesa di euro di 18.075,99. Le spese si possono portare in detrazione nel 730 con una percentuale del 19%, in un’unica soluzione oppure in quote costanti ripartite in quattro anni.

Sono considerare spese straordinarie, ad esempio quelle sostenute per l’istallazione di un impianto Gpl.

Documenti da inserire nel 730

Le fatture dell’ acquisto auto e anche quelle sostenute per le spese di manutenzioni straordinarie, devono essere intestate direttamente al disabile o al familiare che ha in carico fiscalmente il familiare disabile. Ricordiamo che per essere considerati a carico bisogna aver un reddito inferiore o uguale a 2.840,51 euro.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,