Bollo auto e legge 104, come chiedere l’esenzione (guida completa con moduli)

Esenzione bollo auto e possessori della legge 104/1992, ecco una guida completa che va dai requisiti richiesti all'invio della domanda.

di , pubblicato il
Bollo auto casi possibili

Guida completa sull’esenzione bollo auto e i possessori della legge 104 per se e per i familiari. Ci sono pervenute moltissime richieste in riferimento a come fare richiesta e quando spetta l’esenzione. Abbiamo pensato di dare un’informazione completa con i relativi moduli da compilare, documenti d’allegare alla domanda in base alle varie tipologie di invalidità. Poi elaboreremo un articolo con l’aggiornamento delle varie FAQ (domande e risposte) dei nostri lettori.

Esenzione del bollo auto chi può fare richiesta

L’esenzione del bollo auto è prevista per categorie specifiche, in particolare possono usufruire delle agevolazioni:

  • i disabili con patologie non vedenti
  • i disabili sordi;
  • i disabili che hanno un handicap grave (psichico o mentale) e percepiscono l’indennità di accompagnamento;
  • i disabili con handicap grave e con amputazioni o grande difficoltà nella deambulazione;
  • i disabili affetti da difficoltà motorie.

I disabili con difficoltà motorie gravi in alcuni casi è richiesto l’adattamento dell’auto.

La normativa prevede che l’esenzione del bollo auto spetta sia quando il veicolo è intestato al disabile che quando è intestato al familiare che ha il disabile a carico fiscalmente.

Ecco a chi va presentata la domanda

La domanda di esenzione del bollo auto può essere presentata in qualsiasi momento, in generale si presenta entro novanta giorni dalla scadenza del pagamento dell bollo. I documenti da presentare alla domanda sono:

  • verbale della Commissione medica accertante lo stato invalidante del soggetto richiedente;
  • fotocopia della carta di circolazione:
  • documentazione attestante la sordità del familiare a carico, nel caso la spesa sia sostenuta dal familiare che ha il disabile a carico fiscalmente.

Ricordiamo che dal 2012, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito che i verbali devono contenere che il disabile ha diritto alle agevolazioni fiscale.

Quali adattamenti bisogna apportare al veicolo

Sono considerati adattamenti da apportare all’auto per le agevolazioni: scivolo a scomparsa, pedana e braccio sollevatore, sedile girevole e scorrevole, sistema per ancoraggio della carrozzella, paranco, sportello scorrevole, altri adattamenti che siano collegati tra handicap e adattamento veicolo.

Non sono considerati adattamenti gli “optional” o dispositivi che non prevedono l’omologazione.

Modulistica Bollo auto

La domanda di esenzione bollo auto, se non vi è una sede Territoriale Aci, è possibile trasmetterlo anche all’Agenzia delle entrate, con il seguente: Modulo richiesta esenzione bollo auto

E’ possibile scaricare qui: tutte le informazioni compresi i moduli regione per regione sul sito: Servizio Aci

Fonte: Agenzia delle Entrate, Servizio Aci.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.