Controllare i punti patente da casa è possibile, ecco come fare con lo SPID

Controllare i punti patente da casa è possibile, ecco come fare con lo SPID e quali passaggi conoscere per farlo da PC o smartphone.

di , pubblicato il
Controllare i punti patente da casa è possibile, ecco come fare con lo SPID e quali passaggi conoscere per farlo da PC o smartphone.

Ultimamente si fa un gran parlare di eliminare lo Spid e di sostituirlo magari con il potenziamento della carta di identità elettronica. Lo Spid ormai è diventato il principale strumento con cui i contribuenti hanno accesso ai vari servizi telematici delle pubbliche amministrazioni.. Con delle credenziali di accesso uniche, con un’applicazione per smartphone e in semplici passaggi il più è fatto. Gli utenti possono andare ad espletare numerose pratiche che prima necessitavano della gita presso gli uffici pubblici, tra prenotazioni, code e problematiche varie. Molti dei servizi offerti dalle pubbliche amministrazioni ed gestibili tramite lo Spid sono poco noti. E alcuni di essi possono tornare utili a risolvere dubbi e incertezze dei contribuenti. Uno di questi riguarda la propria patente di guida.

“Buonasera, avrei un quesito da proporvi per quanto riguarda la mia patente di guida. Non riesco a capire come controllare il mio saldo punti sulla patente. Credo di aver preso una multa per eccesso di velocità per colpa di un autovelox.

Dal momento che so che è prevista la decurtazione dei punti sulla patente, volevo verificare il mio saldo disponibile per evitare di incorrere in problematiche relative alla sospensione o la revoca del documento di guida. So che molti servizi pubblici si ottengono con lo Spid. Io ho le credenziali di accesso ma non so dove andare a verificare i punti patente.”

Patente a punti, controllare è sempre meglio

Controllo punti patente gratis e da casa grazie allo Spid. Il nostro lettore ha ragione riguardo al fatto che può controllare il saldo punti della patente comodamente da casa tramite lo Spid. Da quando è entrata in vigore la patente a punti, controllare il saldo è diventata un’esigenza di molti automobilisti.

Questo perché effettivamente infrazione dopo infrazione, quando il Codice della Strada prevede la decurtazione dei punti, c’è il concreto rischio che si possa finire con il perdere la propria patente di guida e finire con l’essere costretti a nuovi esami. Tenere sotto controllo il saldo punti quindi è una cosa che tutti dovrebbero fare a periodi costanti. Perché non è azzardato correre il rischio di finire con il circolare senza patente.

Patente a punti e saldo variabile per diversi fattori

Anche perché il saldo dei punti sulla patente è suscettibile di variazioni. Ogni anno che passa senza incorrere in violazioni al Codice della Strada che prevedono la decurtazione dei punti infatti, produce un guadagno. E sempre dal punto di vista dei punti sulla patente, ogni infrazione commessa li fa perdere. Va considerato il fatto che la patente inizialmente ha 20 punti e che si può arrivare massimo a 30 punti. Calcolando che ci sono infrazioni gravi che comportano anche la perdita in una sola volta di ben 10 punti patente, l’attenzione deve essere massimale. Per poter controllare il saldo punti della propria patente comunemente da casa, bisogna utilizzare le credenziali di accesso ai servizi digitali e pubblica amministrazione e quindi lo Spid. Il sito di riferimento è quello del portale dell’automobilista.

Come accedere al portale dell’automobilista e controllare il saldo punti patente

Per prima cosa bisogna collegarsi al sito già citato e quindi al link “https://www.ilportaledellautomobilista.it/web/portale-automobilista/home“. Basta autenticarsi per verificare a schermo intero il proprio saldo punti patente. Infatti nella prima schermata escono fuori i punti patente, la scadenza del documento di guida e pure il numero dei veicoli posseduti e iscritti al Pubblico Registro Automobilistico. Per i punti si può cliccare anche sull’estratto conto. Nel documento sono riportati i punti iniziali, tutte le maggiorazioni di 2 punti per volta per biennio passato senza incorrere in infrazioni e tutte le decurtazioni. Per queste ultime c’è la data dell’infrazione ed anche l’organo che ha comminato la sanzione (Polizia, Carabinieri, Polizia Municipale).

E si può scaricare anche l’attestato del saldo punti patente. Un attestato ufficiale del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture che riporta i dati dell’anagrafe nazionale degli abilitati alla guida.

Argomenti: ,