Contributi volontari o contributi da riscatto: quando è possibile versarli

Cosa fare per recuperare anni non coperti di contribuzione, contributi volontari o contributi da riscatto?

di , pubblicato il
ricongiunzione contributi liberi professionisti

Carissima,

Seguo i suoi articoli con interesse. 
Ho iniziato a lavorare con la partita Iva dal 1977 al 1979 senza versare i contributi.
Volevo sapere se posso effettuare dei versamenti volontari per recuperare nel conteggio della pensione questi due anni. 
Grazie

Contributi volontari: quando?

Il rilascio dell’autorizzazione ai versamenti volontari è subordinato alla cessazione o all’interruzione del rapporto di lavoro che ha dato origine all’obbligo assicurativo.
 Possono accedere ai versamenti dei contributi volontari i lavoratori che abbiano cessato o interrotto l’attività lavorativa e possono essere ammessi anche i lavoratori iscritti alla Gestione Separata.

L’autorizzazione ai versamenti volontari può essere concessa anche se il rapporto di lavoro (subordinato o autonomo) non è cessato nel caso di:

  • sospensione dal lavoro
  • sospensione o interruzione del rapporto di lavoro previsti da norme di legge
  • attività svolta con contratto di lavoro part-time se effettuato a copertura o a integrazione dei periodi di attività lavorativa svolta a orario ridotto;
  • integrazione dei versamenti per attività lavorativa svolta nel settore agricolo

Se, quindi, lei ancora lavora non può chiedere l’autorizzazione al versamento dei contributi volontari.

Contributi da riscatto: quando?

I contributi da riscatto sono contributi che vengono accreditati a seguito della facoltà concessa al lavoratore o al pensionato di coprire periodi, altrimenti privi di contribuzione, per i quali:

  • vi è stata omissione nel versamento all’Inps dei contributi obbligatori che non possono essere, altrimenti, recuperati essendo intervenuta la prescrizione di legge;
  • non vi era l’obbligo del versamento contributivo;
  • sono state introdotte particolari disposizioni legislative.

A differenza dei contributi figurativi, il cui accredito è gratuito, il riscatto è sempre a titolo oneroso e si perfeziona con il pagamento di un onere di riscatto.

Nel suo caso, quindi, visto che non aveva l’obbligo di versamento dei contributi, può recuperare i due anni in questione ricorrendo al riscatto dei contributi presentando apposita domanda all’Inps.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , ,