Contributi previdenziali avvocati per il 2020: aliquote e modalità di versamento

Scopriamo in questa guida di Investire Oggi a quanto ammontano i contributi previdenziali per l’anno 2020.

di , pubblicato il
scadenze fiscali per avvocati

Per chi è iscritto alla Cassa Forense è previsto il pagamento dei seguenti contributi previdenziali: contributo soggettivo di base, contributo integrativo, contributo di maternità e contributo modulare volontario.

Scopriamo in questa guida di Investire Oggi a quanto ammontano i contributi previdenziali per l’anno 2020. Ecco quali sono le aliquote e le modalità di versamento.

Contributi previdenziali Avvocati: contribuzione minima per l’anno 2020

Gli avvocati ed i praticanti iscritti alla Cassa Forense devono corrispondere per l’anno 2020:

  • il contributo minimo soggettivo, pari a € 2.890,00, salvo le agevolazioni previste per i primi anni di iscrizione;
  • il contributo integrativo minimo nella misura del 4% dell’effettivo volume d’affari IVA dichiarato.
  • il contributo di maternità pari a € 95,39.

Contributo minimo soggettivo per gli iscritti alla Cassa Forense

Il contributo soggettivo di base proporzionale al reddito è determinato con le seguenti percentuali:

  • 3% sul reddito eccedente il minimale
  • 14,5 % sul reddito netto professionale dichiarato ai fini IRPEF fino al tetto pensionabile.

È dovuto un contributo minimo soggettivo intero pari a euro 2.890 euro.

Contributo integrativo

Gli avvocati iscritti agli albi e dai praticanti abilitati al patrocinio iscritti alla Cassa Forense deve versare il contributo integrativo nella misura del 4% relativamente al volume di affari IVA.  Si ricorda che il contributo integrativo minimo non è dovuto per gli anni dal 2018 al 2022.

Contributo di maternità

Per l’anno 2020 il contributo di maternità è di importo pari a 95,39 euro e va versato in un’unica soluzione unitamente alla quarta rata dei contributi minimi.

Contributo Modulare Volontario

Per i soli iscritti alla Cassa Forense non pensionati di vecchiaia è data facoltà di esercitare l’opzione per versare un contributo modulare volontario con una percentuale ricompresa fra l’1% e il 10% del reddito professionale netto, dichiarato ai fini IRPEF entro il tetto reddituale.

La volontà di contribuire deve essere espressa in sede di compilazione del Modello 5 entro il 31 dicembre dell’anno in cui si è data la adesione.

Contributi previdenziali avvocati per il 2020: scadenze

Il pagamento dei contributi previdenziali avvocati per l’anno 2020 deve essere effettuato in quattro rate entro i seguenti termini di scadenza:

  • 28 febbraio: I rata
  • 30 aprile: II rata
  • 30 giugno: III rata
  • 30 settembre: IV rata (comprensiva anche del contributo di maternità).

Contributi previdenziali avvocati: Modalità di versamento

I contributi previdenziali avvocati sono riscossi tramite M.Av., da produrre autonomamente collegandosi al sito www.cassaforense.it. – “Accessi riservati – posizione personale – M.Av”.

Sul sito istituzionale è possibile scaricare il Modello 5. 

Argomenti: ,