Contributi Colf e Badanti, detrazione fiscale 2021: tabelle e calcolo

Ogni anno, l’INPS adegua i contributi colf e badanti tenendo conto dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai ed impiegati.

di , pubblicato il
Ogni anno, l’INPS adegua i contributi colf e badanti tenendo conto dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai ed impiegati.

La Circolare INPS n. 9 del 25 gennaio 2021 fissa gli importi dovuti dai datori di lavoro domestico. Non è prevista alcuna variazione delle regole per il calcolo e delle fasce di retribuzione di riferimento.

Ogni anno, l’INPS adegua i contributi colf e badanti tenendo conto dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai ed impiegati.

La variazione nel periodo compreso tra gennaio 2019 e dicembre 2020 è pari a -0,3%, un dato che conferma gli stessi importi dei contributi INPS lavoro domestico per il 2021.

Contributi Colf e Badanti: fattori che determinano gli importi

Diversi sono i fattori che influiscono sull’importo dei contributi dovuti per le colf e badanti:

  • numero delle ore contrattuali dichiarate;
  • tipologia del contratto di lavoro;
  • retribuzione oraria;
  • Cassa Unica Assegni Familiari.

Per il rapporto di lavoro a tempo determinato continua ad applicarsi il contributo addizionale pari all’1,40% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali.

Lo stesso contributo non si applica ai lavoratori assunti con contratto a termine in sostituzione di quelli assenti.

I contributi sono dovuti con cadenza trimestrale sulla base dell’orario dichiarato e delle settimane lavorative ricomprese nel periodo.

Contributi Colf e Badanti: come procedere al calcolo?

Per procedere al calcolo dei contributi colf e badanti è necessario conoscere lo stipendio concordato con il lavoratore domestico, il totale delle ore effettuate in 13 settimane, la quota prevista per vitto e alloggio e la quota della tredicesima mensilità.

Per procedere al calcolo dei contributi colf e badanti 2021 è possibile utilizzare il simulatore INPS disponibile online.

Gli elementi da prendere in considerazione sono:

  • ore contributive calcolate sul trimestre;
  • tipo di contratto;
  • fascia contributiva calcolata in base alla retribuzione effettiva;
  • retribuzione oraria effettiva, sommata con la quota di tredicesima mensilità;
  • ore lavorate nella settimana: oltre 24 ore il contributo orario è fisso; fino a 24 ore il contributo dipende dalla fascia oraria.

Contributi colf e badanti: scadenziario

Di seguito riportiamo le scadenze per il pagamento dei contributi colf e badanti per l’anno 2021:

  • Primo trimestre 2021: 1-10 aprile;
  • Secondo trimestre 2021: 1-10 luglio;
  • Terzo trimestre 2021: 1-10 ottobre;
  • Quarto trimestre 2021: 1-10 gennaio 2022.

 

Argomenti: , ,