Contratti di locazione non registrati sono nulli: quali conseguenze?

La mancata registrazione del contratto di locazione entro 30 giorni dalla stipula rende il contratto nullo, ecco in quali conseguenze si incorre.

di , pubblicato il
La mancata registrazione del contratto di locazione entro 30 giorni dalla stipula rende il contratto nullo, ecco in quali conseguenze si incorre.

Tutti i contratti di locazione stipulati a partire dal 1 gennaio 2016 e non registrati entro 30 giorni dalla stipula devono essere considerati nulli.

La registrazione tardiva non permette di restituire validità al contratto. A stabilirlo una sentenza del Tribunale di Milano dello scorso 15 giugno che stabilisce quanto segue:

per i contratti di locazione stipulati prima del 1 gennaio 2016 la validità è data anche dalla registrazione tardiva purchè avvenuta prima della proposizione della domanda giudiziale

per i contratti di locazioni stipulati successivamente il 1 gennaio 2016, invece, la mancata registrazione entro i 30 giorni dalla stipula sono nulla.

Conseguenze mancata registrazione contratto di locazione

Cosa accade, quindi, se un contratto di locazione non viene registrato ed è ritenuto nullo? Il conduttore può presentare ricorso al giudice per accertare l’esistenza del contratto e chiedere la determinazione del canone di locazione dovuto. Per il tribunale di Milano, quindi, il contratto nullo non può essere convalidato.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,