Congedo straordinario retribuito legge 151 e diritto alla maturazione delle ferie: chiariamo la sentenza del 2017

Il congedo straordinario retribuito legge 104 da diritto alla maturazione delle ferie oppure no? Chiariamo la sentenza della Corte di Cassazione del 7 giugno 2017 n. 14187.

di , pubblicato il
Pensione e Congedo straordinario e ricovero legge 104 e gli aventi diritto
Gentile Signora Del Pidio,
sono un dipendente pubblico figlio di una invalida al 100% con assegnazione di Legge 104/92.
Dal 03 settembre 2018 sino al 31 gennaio 2019 (5 mesi) ho usufruito di congedo straordinario retribuito Art. 42 comma 5 DLgs 151/2001.
Come dipendente pubblico ho diritto a 32 giorni annui di ferie, io nell’anno 2018 ne ho usufruite 22 giorni ed i restanti 10 giorni mi sono stati azzerati perché in congedo straordinario.
La sentenza della Corte di Cassazione del 7 giugno 2017 n. 14187 credo che affermi invece
proprio il diritto al conteggio delle ferie come avviene, ad esempio per il congedo di maternità, e
come avvenuto ad una mia partente che ha usufruito dell’art. 42 comma 5 151/2001 e le
sono state conteggiate regolarmente le ferie.
In attesa di una Sua cortese risposta nell’analizzare questa delicata questione,
La saluto cordialmente.

Congedo straordinario retribuito e maturazione delle ferie

Purtroppo non è come sostiene lei. Durante la fruizione del congedo straordinario retribuito, in base alla legge 151/2001, non si ha diritto alla maturazione delle ferie così come specificato anche dall’Inpdap  nell’informativa 30/2003. La maturazione delle ferie nella fruizione del congedo straordinario retribuito non è prevista, così come non è prevista la maturazione del TFR e della tredicesima mensilità.

A chiarirlo anche l’art. 4 del Decreto Legislativo 119/2011 che all’articolo 42 della legge 151/2001 introduce il comma 5-quinquies, il quale stabilisce, appunto, che durante il congedo straordinario retribuito non si ha diritto alla maturazione di ferie, tredicesima mensilità e TFR.

L’Inpdap, nella circolare numero 22 del 2011, chiarisce che a differenza del congedo straordinario, i permessi e l’assistenza ai figli, invece, danno diritto alla maturazione di ferie e tredicesima.

La sentenza che cita, invece, sancisce il diritto alla maturazione delle ferie durante la fruizione dei 3 giorni di permessi legge 104 mensili. Ma si tratta di due istituti separati e mentre nella fruizione dei 3 giorni di permessi mensili le ferie vengono in ogni caso maturate, nel corso del congedo straordinario retribuito non si maturano. La sua amministrazione, quindi, non le ha decurtato 10 giorni di ferie, semplicemente non li ha maturati durante i 5 mesi di cui ha fruito del congedo straordinario retribuito.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , ,