Concorsi pubblici 2019: 3360 posti per il Ministero della Giustizia e bando Arpa, info e scadenze

Tanti posti di lavoro nel Ministero della Giustizia e nuovi bandi da parte dell'Agenzia regionale per la Protezione dell’Ambiente della Sicilia.

di , pubblicato il
Concorsi Ministero Politiche Agricole

Nuovi concorsi in vista da parte del Ministero della Giustizia. Il Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ha annunciato 3360 i posti di lavoro per potenziare il personale ministeriale durante l’inaugurazione dell’anno giudiziario nei distretti di Corte d’Appello a Firenze. Ma non è tutto. Attivo anche un bando da parte di Arpa Sicilia per 38 posti.

Concorsi Ministero della Giustizia, cosa sapere 

Nel dettaglio si parla di personale ministeriale, magistrati e personale amministrativo che saranno assunti anche tramite concorso. Ancora non ci sono notizie ufficiali sui bandi ma rumors sui posti disponibili. Si parla di 3360  risorse da reclutare negli uffici giudiziari di cui 300 magistrati che hanno già vinto il concorso dello scorso anno, mentre per le restanti figure saranno indetti nuovi bandi. Nel dettaglio, oltre ai 300 magistrati, si assumeranno 1300 agenti di polizia penitenziaria, assunzioni che dovrebbero arrivare quest’anno, mentre per i restanti posti si parla di personale amministrativo. Come anticipato, non ci sono ancora concorsi in atto ma basta tenersi aggiornati tramite la pagina dedicata dove sicuramente saranno pubblicati i bandi e si avranno maggiori informazioni sui posti disponibili.

Concorso Sicilia, info, scadenze e requisiti

Tra i concorsi attivi, invece, c’è quello dell’Arpa in Sicilia. L’Agenzia regionale per la Protezione dell’Ambiente della Sicilia ha pubblicato 6 concorsi pubblici per 38 risorse come Collaboratori Tecnici, Assistenti Tecnici e Dirigenti per le attività dell’Agenzia a tempo determinato per diplomati e laureati. Di questi 3 sono per collaboratori tecnici categoria D per cui si richiede laurea in in Ingegneria Chimica, Ingegneria Energetica e Nucleare, Ingegneria dell’Automazione, Ingegneria Elettrica, Ingegneria Elettronica, Ingegneria Meccanica, Ingegneria Aerospaziale e Astronautica, Scienza e Ingegneria dei materiali, Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, Fisica.

Due posti sono riservati a collaboratori tecnici professionali a tempo determinato, 3 dirigenti tecnici del comparto sanità di cui 1 Biologo e 1 Chimico e 1 Dirigente Amministrativo. In questo caso è richiesta abilitazione alla professione e possesso della laurea. Gli altri posti a concorso sono per 5 unità come Conduttore di mezzo nautico e 4 come Assistente di bordo per cui sono richiesti diploma di scuola media superiore, patente di guida B, patente di abilitazione al comando e condotta di unità da diporto a vela e motore nel primo caso. I restanti posti sono riservati a Collaboratore Tecnico Professionale e assistenti tecnici da impiegare nei vari reparti. I requisiti cambiano in base alla figura ricercata per cui vi rimandiamo ai singoli bandi per tutti i dettagli sul titolo di studio richiesto. Le domande si possono inviare entro il giorno 1 marzo 2019 collegandosi alla pagina dedicata dove è possibile inviare direttamente la candidatura.

Leggi anche: Concorso carabinieri 2019: bando per 536 Allievi Marescialli, info e requisiti

Argomenti: , , ,