Come riconoscere le monete da 2 euro (e non solo) false

Soprattutto se hai trovato una moneta da 2 euro di particolare valore, ecco come riconoscere le monete in euro false.

di , pubblicato il
monete 2 euro

Non importa che tu sia un collezionista alla ricerca delle monete da 2 euro (e non solo) di particolare valore o che tu voglia semplicemente controllare il resto che ti viene dato, ma saper riconoscere le monete in euro false può sempre essere utile.
Bisogna dire che gli Euro sono monete piuttosto difficili da falsificare, perché sono dotate di sofisticati sistemi di sicurezza. Anche se sono tra le monete più sicure per quanto riguarda la contraffazione, questo non vuol dire che non circolino molti Euro falsi.
Come riconoscere allora le monete false? La regola fondamentale è quella della comparazione, cioè prendere sia la moneta che temiamo essere falsa sia una che siamo sicuri che sia originale. Come fare a capire se la moneta in questione è ‘vera’? i passaggi sono tre e possiamo sintetizzarli con la regola del ‘toccare, osservare, controllare’.

Toccare, osservare e controllare – come riconoscere le monete false da 2 euro (e non solo)

Ecco, allora, come riconoscere le monete in euro false.
1. Toccare: la prima cosa che devi fare è prendere una qualunque moneta in euro (magari i 2 euro) e toccarne le facce con le dita. Ebbene, al tocco noterai immediatamente come la mappa e il taglio sulla faccia comune siano in rilievo, così come, sulla faccia che cambia nazione per nazione, il disegno specifico. Se non sono in rilievo, ci troviamo sicuramente dinanzi a un falso.
2. Osservare: devi procurarti una lente di ingrandimento per analizzare determinati particolari. Innanzitutto, il bordo della moneta: nelle monete da 2 euro è presente una fresatura dai bordi rialzati, definita e uniforme; la scritta varia a seconda dello Stato di provenienza e può essere in lettere o simboli.

Una moneta falsa molto spesso non riesce a replicare con precisione questa scritta, anzi alcune volte è totalmente assente. Un altro elemento su cui porre attenzione, sempre con la lente di ingrandimento, sono i micro puntini che formano la mappa dell’Unione Europea; si tratta di un particolare molto difficile da replicare. Se è assente (e non consumato), il falso è sicuro.
3. Controllare: se hai una calamita, il gioco è fatto. Le monete da 1 euro e 2 euro sono bimetalliche e la parte interna è magnetica, mentre quella esterna non lo è. se la moneta è autentica la calamita si attaccherà soltanto alla parte interna.

Se dopo la verifica non sei convinto, come riconoscere le monete in Euro false?

È possibile che, qualora tu non sia troppo esperto o temi che la moneta in questione sia stata contraffatta in maniera particolarmente efficace, c’è un ulteriore possibilità per riconoscere (non in prima persona) l’originalità della moneta.
La soluzione è recarsi in una sede della Banca d’Italia e sottoporre la moneta a un esperto, il quale saprà sicuramente dare la risposta.
Leggi anche: Monete da 2 euro rare che valgono 2500 euro: occhio al portafoglio
[email protected]

Argomenti: , ,