Chi non paga le tasse: tra evasione fiscale e privacy, la riservatezza è allentata

Per chi non paga le tasse: tra evasione fiscale e privacy, la riservatezza è allentata. O quantomeno così potrebbe essere presto in vista dei prossimi provvedimenti del Governo sul Fisco. Vediamo come.

di , pubblicato il
Chi non paga le tasse: tra evasione fiscale e privacy, la riservatezza è allentata

Per chi non paga le tasse: tra l’evasione fiscale e la tutela della privacy, la riservatezza è allentata. O quantomeno così potrebbe essere presto. In vista dei prossimi provvedimenti del Governo italiano sul Fisco. E questo perché, nel PNRR, sono presenti delle misure che, tra l’altro, mirano per le banche dati fiscali non solo ad una maggiore digitalizzazione. Ma anche ad incrementare la loro interoperabilità.

Non a caso chi non paga le tasse viene spesso scovato grazie proprio all’incrocio dei dati. Che possono poi portare prima a rilevare delle anomalie. E poi ad avviare degli accertamenti fiscali. Da parte dell’Agenzia delle Entrate spesso, per le ispezioni nelle sedi fisiche, con il supporto e con la collaborazione della Guardia di Finanza.

Chi non paga le tasse: tra evasione fiscale e la privacy, la riservatezza è allentata?

Tra l’evasione fiscale e la privacy, la riservatezza è allentata a carico di chi non paga le tasse. Senza dover passare dal parere vincolante del Garante per la protezione dei dati personali. Potrebbe essere questa, ha riportato IlSole24Ore.com, la soluzione de Governo italiano, guidato dal presidente del Consiglio Mario Draghi, al fine di potenziare la lotta all’evasione fiscale.

In quanto il Fisco ha a disposizione tantissimi dati da elaborare e da analizzare. Proprio per scovare chi non paga le tasse. Ma il freno è rappresentato dalla tutela dei diritti anche quando il cittadino o l’impresa dribbla il Fisco italiano.

Dall’evasometro anonimizzato alla fatturazione elettronica obbligatoria per tutti, ecco cosa bolle in pentola

Per esempio, ad oggi il cosiddetto evasometro anonimizzato, che non è altro che un redditometro con algoritmi sofisticati, è rimasto al palo.

Proprio ed anche per questioni legate alla privacy.

Nel frattempo, sempre ed anche come misura di contrasto all’evasione, su chi non paga le tasse, potrebbero esserci presto importanti novità. Per le partite IVA forfettarie, e per le quali potrebbe essere introdotto l’obbligo della fatturazione elettronica. Così come riportato in questo articolo.

Argomenti: , ,