Cashback nel 2022 riparte o no, quale nuovo bonus prenderà il suo posto?

Il cashback nel 2022 riparte o no? Inoltre, quale eventuale nuovo bonus prenderà il suo posto? Perché ci sono nubi nere all'orizzonte. Gli scenari e le attese. Ma anche gli incentivi che sono sicuri almeno fino al 30 giugno del 2022.

di , pubblicato il
Quel rimborso da 1500 euro sparito: quando sarà pagato il Super Cashback?

Il cashback nel 2022 riparte o no? Inoltre, quale eventuale nuovo bonus prenderà il suo posto? Perché dallo scorso 1 luglio del 2021 il cashback di Stato è stato sospeso. Con grande delusione da parte di chi si era armato di carte di pagamento. Abbandonando i pagamenti in contanti.

Per ora, alla domanda se il cashback nel 2022 riparte o no la risposta è purtroppo negativa. L’orientamento del Governo italiano, infatti, è quello di non ripristinare la misura. Ma nell’iter parlamentare di approvazione della manovra finanziaria non sono da escludere, in ogni caso, dei colpi di scena. Anche all’ultimo minuto.

E questo perché ci sono partiti che sostengono la maggioranza Draghi e che gradirebbero il riavvio della misura. Tra questi spicca il MoVimento 5 Stelle che, di conseguenza, proprio sul cashback nel 2022 riparte o no potrebbe presentare degli emendamenti.

Cashback nel 2022 riparte o no, quale nuovo bonus prenderà eventualmente il suo posto?

Detto questo, sul cashback nel 2022 riparte o no, e su quale nuovo bonus prenderà eventualmente il suo posto, c’è da dire che c’è un’altra misura legata sempre ai pagamenti digitali. Si tratta, nello specifico, del cosiddetto bonus bancomat che è attualmente valido fino alla data del 30 giugno del 2022.

Chiarito che il cashback nel 2022 non riparte, salvo modifiche alla legge finanziaria, il bonus bancomat, pur tuttavia, non è destinato al consumatore finale. Ma è un incentivo per l’adozione dei POS da parte dei titolari di partita IVA. Nella fattispecie, per le partite IVA che, proprio nei confronti dei consumatori finali, effettuano prestazioni di servizi o cessioni di beni.

Come funziona l’incentivo alternativo al rimborso di Stato fino al prossimo giugno 2022

Rispetto a se il cashback nel 2022 riparte, quindi, il bonus bancomat è stato pensato per agevolare l’attività dei professionisti e dei commercianti.

Con un bonus massimo che arriva fino a 480 euro complessivi per esercente. Il massimale è infatti dato dalla somma di due agevolazioni. Fino a 160 euro per la dotazione di dispositivi elettronici di pagamento. E fino a 320 euro per l’utilizzo di strumenti evoluti di pagamento elettronico.

Argomenti: