Carta famiglia 2018 è realtà: cos’è, chi può richiederla e a cosa serve

La Carta famiglia 2018 è dedicata a tutte le famiglie numerose, ecco chi può chiederla e a cosa serve.

di Chiara Lanari, pubblicato il
La Carta famiglia 2018 è dedicata a tutte le famiglie numerose, ecco chi può chiederla e a cosa serve.

La Carta famiglia 2018 è realtà. Il decreto attuativo sulle agevolazioni per le famiglie numerose voluto dalla Legge di Stabilità 2016 è stato pubblicato in Gazzetta ma ricordiamo che questo bonus non va confuso con il bonus bebè e il bonus mamma. Si tratta infatti di una carta e non di un assegno, che permette di avere l’accesso a numerose agevolazioni su spese per famiglie. Nel decreto del Ministero del Lavoro pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 9 gennaio 2018 si trovano tutte le informazioni in merito alla Carta Famiglia 2018, il suo funzionamento e ovviamente, cosa più importante, i requisiti per ottenerlo.

Carta famiglia 2018 i requisiti e come viene richiesta

La Carta famiglia 2018 è dedicata a tutte le famiglie numerose composte da almeno tre minori e con Isee non superiore a 30mila euro. I nuclei familiari possono essere sia italiani che stranieri ma residenti in Italia. La domanda può essere presentata da uno dei due genitori che diverrà a sua volta il responsabile dell’utilizzo della carta. La tessera vale due anni, sul retro sarà posto il codice del comune di residenza e il numero progressivo della carta nonché i dati anagrafici dell’intestatario e la data di scadenza. Per chiedere la Carta famiglia 2018 è necessario recarsi presso il comune di residenza portando con sé la dichiarazione Isee, bisognerà poi pagare dei costi di emissione.

Come funziona e per cosa serve

La Carta famiglia permette di usufruire di sconti e agevolazioni nei negozi convenzionati. Vale anche nelle strutture pubbliche e private. Ogni qual volta la si voglia utilizzare basterà portarla con sè e presentare il documento di identità della persona a cui è associata la carta. Nei negozi o strutture aderenti, si troveranno dei bollini che significa che questi offrono la possibilità di usufruire degli sconti. Nei negozi con bollino “Amico di famiglia” gli sconti o agevolazioni saranno pari o superiori al 5% mentre in quelli con bollino “Sostenitore della famiglia” lo sconto sarà pari o superiore al 20%.

Bonus bebè, domanda in ritardo: c’è modo di non perdere gli arretrati?

Con la carta famiglia 2018 è possibile fare acquisti di diverso tipo. Nello specifico sono ammessi: beni alimentari, prodotti alimentari; bevande analcoliche, prodotti per l’igiene, la pulizia, libri e sussidi didattici, prodotti farmaceutici e sanitari, abbigliamento, medicine, articoli di cartoleria, energia elettrica, gas e altri combustibili per il riscaldamento, acqua, raccolta e smaltimento rifiuti, servizi di trasporto, ricreativi, culturali, palestre, alberghi, ristorazione, musei, manifestazioni sportive, istruzione e formazione professionale e via dicendo.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Diritto di famiglia, News diritto, Bonus e detrazioni