Bonus terme esaurito: chi può sperare nel ripescaggio grazie alle prenotazioni annullate o scadute

Le prenotazioni potrebbero essere riaperte laddove vi siano annullamenti o perdita di validità delle prenotazioni già effettuate

di , pubblicato il
Bonus terme, prenotazioni sold out: ha ancora senso fare domanda?

Già nel giorno di avvio delle prenotazioni del bonus terme, le risorse a disposizione della misura sono andate esaurite. Pertanto il sistema di prenotazione è stato automaticamente chiuso. Non è più possibile effettuare nuove prenotazioni.

Nell’immediato, non è previsto lo stanziamento di nuove risorse.

Tuttavia, le prenotazioni potrebbero essere riaperte laddove vi siano annullamenti o perdita di validità delle prenotazioni già effettuate.

Il bonus terme

Il Bonus terme consiste in uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi termali, fino ad un importo massimo di 200 euro. La spesa extra è a carico del contribuente.

La prenotazione del bonus terme a nome del cittadino, è effettuata direttamente dalla struttura termale alla quale lo stesso cittadino si è rivolto. Dunque, non è necessario possedere credenziali SPID, CNS o altro. Almeno per quanto riguarda i contribuenti.

Quest’ultimi, una volta che la struttura termale ha effettuato la prenotazione, riceveranno un voucher pdf; anche sull’indirizzo e-mail comunicato alla struttura.

Nuove risorse immediate con prenotazioni annullate o scadute

Il bonus ha una validità di 60 giorni dalla data di emissione. Entro tale data il cittadino deve avviare le prestazioni e l’ente termale deve inserire in piattaforma Invitalia la data di inizio di erogazione dei servizi termali. Le cure termali o le altre prestazioni richieste devono terminare entro 45 gironi dal loro avvio. Difatti il bonus è utilizzabile anche per sedute tra di loro intervallate.

Come detto sopra, le risorse destinate alla misura sono al momento terminate.

Tuttavia, le prenotazioni potrebbero essere riaperte laddove vi siano annullamenti o perdita di validità delle prenotazioni già effettuate.

Ad esempio, perchè il cittadino non ha rispettato il termine di 60 giorni o quello di 45 giorni dall’inizio delle prima prestazione.

Da qui deriverebbero nuove risorse per il bonus terme.

Ad ogni modo, in base alle FAQ pubblicate da Inviatalia, una volta che la struttura accreditata entra nella piattaforma Invitalia, nella funzione prenotazioni è presente un semaforo che segnala la disponibilità delle risorse (verde=ampia; giallo=media; rosso=scarsa). Se le risorse sono esaurite, il sistema non permette di effettuare nuove prenotazioni. Se le risorse sono disponibili, il sistema consente di effettuare la prenotazione: una volta inseriti i dati del cittadino, il sistema verifica che il richiedente non abbia già usufruito o richiesto il bonus e che le risorse siano ancora disponibili, e procede a impegnarle.

Dunque,  a mano a mano che le risorse del fondo dovessero tornare disponibili (per es. annullamenti o scadenze), il sistema consentirà di effettuare nuove richieste di prenotazione.

Argomenti: ,