Bonus terme, come averlo: importi e richiesta

In chiaro le regole per chiedere e godere del nuovo bonus terme, ossia un buono del valore massimo di 200 euro per i servizi termali

di , pubblicato il
Bonus terme, come averlo: importi e richiesta

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 5 agosto 2021, il decreto MISE del 1° luglio 2021 contenente i criteri e le modalità attuative per la concessione e la fruizione dei buoni per l’acquisto di servizi termali. Stiamo parlando del c.d. bonus terme.

Vediamo di cosa si tratta e cosa fare per averlo

Cos’è il bonus terme

Si tratta di un buono che può essere speso per godere dei servizi offerti dai centri termali appositamente accreditati.

Il bonus terme è concesso nella misura del 100% del prezzo di acquisto del servizio, fino a un massimo di euro 200,00 euro per ciascuna richiesta presentata.

Non è cedibile a terzi, né a titolo gratuito né in cambio di un corrispettivo in denaro. Non costituisce reddito imponibile per il beneficiario e non rileva ai fini del computo del valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE).

La procedura per avere il bonus

Il soggetto che intende goderne deve chiedere la preventiva prenotazione presso il centro termale accreditato in cui intende spendere il buono.

La prenotazione ha una validità di 60 giorni. Entro tale termine l’utente è tenuto a fruire, presso l’ente termale prescelto, dei servizi termali prenotati.

Se nel citato arco temporale non si fruisce del bonus terme, la prenotazione decade e le risorse tornano nella disponibilità del fondo appositamente stanziato.

Il buono, dà diritto all’applicazione di una riduzione del prezzo di acquisto dei servizi termali corrispondente al valore del buono stesso. Nel caso in cui il prezzo di acquisto dei servizi termali sia superiore al massimale (200 euro), l’importo eccedente sarà integralmente a carico del cliente.

Potrebbe anche interessarti:

Argomenti: ,