Contributo a fondo perduto per attività stagionali, domanda tramite intermediario: la richiesta è da firmare?

L’invio della domanda per il contributo a fondo perduto attività stagionali è esclusivamente telematico

di , pubblicato il
contributo a fondo perduto attività stagionali

Chi ha i requisiti per il contributo a fondo perduto attività stagionali di cui al decreto Sostegni bis ed intende ottenerlo deve presentare apposita domanda telematica all’Agenzia delle Entrate.

La richiesta può essere fatta direttamente oppure tramite intermediario incaricato. E’, comunque, fissata una finestra temporale per l’invio delle istanze che, salvo futuri cambiamenti, va dal 5 luglio 2021 e non oltre il 2 settembre 2021.

Contributo fondo perduto attività stagionali: la delega all’intermediario

La possibilità di avvalersi dell’intermediario per l’invio della domanda per il contributo a fondo perduto attività stagionali è, tuttavia, legata ad una condizione fondamentale.

Infatti, a tal fine, è necessario che questi sia preventivamente delegato all’utilizzo, per conto del richiedente il contributo, del Cassetto fiscale o al servizio di Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici del portale “Fatture e Corrispettivi”.

In assenza della predetta delega, il soggetto richiedente può anche delegare l’intermediario solo specificatamente per la trasmissione dell’istanza per il contributo Sostegni bis attività stagionali.

In ogni caso, l’intermediario deve preventivamente far sottoscrivere al richiedente il modello di domanda per il contributo compilato. Tale modello deve essere conservato a cura dello stesso intermediario insieme a copia del documento di identità in corso di validità del richiedente medesimo.

Come inviare la richiesta all’Agenzia delle Entrate

L’invio, come detto è esclusivamente telematico (sia quando è fatto direttamente dal richiedente sia se tramite intermediario) e può avvenire tramite:

  • apposita procedura web messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate all’interno del portale “Fatture e Corrispettivi”. Tale procedura è divenuta disponibile dal 5 luglio 2021
  • oppure un software di compilazione di mercato, predisposto sulla base delle specifiche tecniche pubblicate sul sito internet dell’Agenzia.
    Il file contenente l’istanza deve essere inviato mediante l’usuale canale telematico Entratel /Fisconline. Tale modalità è stata resa accessibile, invece, dal 7 luglio 2021.

Gli intermediari con delega al solo “Cassetto fiscale” utilizzano la procedura web per la presentazione dell’istanza accedendo a tale sezione dell’area riservata e indicando il codice fiscale del cliente delegante.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,