Bonus Mobili: posso usufruirne per acquistare gli impianti di illuminazione?

Il Bonus Mobili può essere utilizzato per finanziare l’acquisto di lampade, lampadari e ogni altro impianto di illuminazione?

di , pubblicato il
Il Bonus Mobili può essere utilizzato per finanziare l’acquisto di lampade, lampadari e ogni altro impianto di illuminazione?

Il bonus mobili ed elettrodomestici, o semplicemente arredi, può essere usato fino al 31 dicembre 2021.

Il Bonus Mobili può essere utilizzato per finanziare l’acquisto di lampade, lampadari e ogni altro impianto di illuminazione? Si tratta di un incentivo particolare, perché può essere utilizzato solo se sono stati eseguiti lavori di recupero edilizio.

Rispetto allo scorso anno è aumentato il tetto di spesa, arrivando alla soglia di 16.000 euro. E l’aliquota? Per rispondere ai dubbi, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la guida al bonus mobili ed elettrodomestici aggiornata a gennaio 2021.

Bonus Mobili: posso utilizzarlo per acquistare un lampadario?

Tra le agevolazioni fiscali per la casa più gettonate c’è il Bonus Mobili. Posso utilizzare questo interessante incentivo per acquistare un lampadario o ogni altro impianto di illuminazione?

Prima di rispondere al dubbio ed alla domanda posta, ribadiamo che per impianto di illuminazione si intende un’illuminazione attraverso l’utilizzo di flussi luminosi naturali o artificiali (come apparecchiature elettriche), allo scopo di ottenere illuminazione.

Sono diversi i sistemi disponibili: lampade al soffitto, tra cui anche la plafoniera, piantana, lampade da tavolo, faretti, lampade da braccio, lampade da parete. Per l’esterno o per gli ambienti a cielo aperto pubblici, vengono utilizzate lanterne e lampioni.

Il bonus mobili è strettamente collegato al bonus ristrutturazioni, che è stato rinnovato per il corrente anno 2021: aver effettuato interventi di recupero edilizio è un requisito fondamentale per avere accesso alla detrazione fiscale.

Gli impianti di illuminazione per i quali si vuole usufruire del bonus mobili devono essere necessariamente acquistati dopo l’inizio dell’intervento di ristrutturazione.

Pertanto, per rispondere al quesito sollevato il requisito fondamentale per avere accesso alle detrazioni del bonus mobili è avere iniziato interventi di ristrutturazione prima dell’acquisto del lampadario o di altro impianto di illuminazione.

La detrazione fiscale si ottiene indicando le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi, tramite Modello 730.

L’Agenzia delle Entrate chiarisce che la detrazione fiscale spetta solo al contribuente che

“usufruisce della detrazione per le spese di intervento di recupero del patrimonio edilizio”.

Il bonus mobili spetta anche quando i lampadari e ogni altro impianto di illuminazione acquistato è destinato a un immobile, il cui intervento di ristrutturazione è stato realizzato su una pertinenza dell’immobile stesso.

La detrazione del 50% delle spese effettuate spetta fino a un massimo di 16.000 euro.

Argomenti: ,