Bonus condizionatori 2016: acquisto e detrazione fiscale

Anche per questa estate si rinnova il bonus condizionatori 2016: ecco le agevolazioni fiscali su acquisto e montaggio.

di , pubblicato il
Anche per questa estate si rinnova il bonus condizionatori 2016: ecco le agevolazioni fiscali su acquisto e montaggio.

L’estate 2016 è alle porte e, anche quest’anno, sono in molti a richiedere informazioni sul bonus condizionatori: è possibile ottenere una detrazione fiscale sull’acquisto? Ecco che cosa bisogna sapere in vista del 730 sulle agevolazioni per i condizionatori a pompa di calore (bonus condizionatori 2016) ma anche sui modellinon ad alta efficienza, purché a risparmio energetico. E’ inoltre previsto uno sconto IVA del 10% sugli acquisti di nuovi climatizzatori.

Tutta la verità sulla tassa sui condizionatori

Bonus condizionatori 2016: requisiti, pagamento e beneficiari

Il bonus sul condizionatore è previsto a prescindere dalla ristrutturazione edilizia. La detrazione viene restituita in dieci rate annuali di egual misura. L’acquisto del condizionatore deve però essere documentato e quindi effettuato tramite metodo di pagamento tracciabile (meglio se bonifico o vaglia postale con causale e codice fiscale o partita IVA del beneficiario e del rivenditore). Sono accettati anche pagamenti con carte di credito o carte di debito.

Bonus condizionatori 2016: tipi e importo

L’importo del bonus condizionatori 2016 varia in base al modello e alla contestualità della ristrutturazione. Possiamo distinguere quattro casistiche:

  • bonus condizionatori con ristrutturazione edile;
  • bonus climatizzatori risparmio energetico;
  • condizionatori con bonus mobili;
  • bonus condizionatori senza ristrutturazione.

1) Bonus condizionatori con ristrutturazione edile

Quando un condizionatore viene acquistato contestualmente o in seguito ad una ristrutturazione immobiliare, il costo dello stesso può essere detratto dalla dichiarazione dei redditi in misura del 50%. Questo tipo di bonus condizionatori vale solo per climatizzatori a risparmio energetico.

2) Bonus condizionatori 2016 a pompa di calore

Chi sostituisce un impianto di riscaldamento con un condizionatore a pompa di calore, ha diritto ad una detrazione IRPEF IRES pari al 65% dei costi sostenuti, fino ad un tetto di spesa massimo di 46.154 euro.

3) Detraibilità condizionatori con Bonus mobili

Condizionatori di classe A+ o superiore rientrano inoltre negli elettrodomestici che danno diritto al bonus mobili 2016 e danno diritto quindi alla detrazione del 50% dei costi sostenuti nella dichiarazione dei redditi.

4) Bonus condizionatori senza ristrutturazione

Anche chi non effettua lavori di ristrutturazione, ha diritto alla detrazione del 50% in dieci anni su un condizionatore con pompa di calore.

[tweet_box design=”box_07″ float=”none”]Estate 2016: chi ha diritto al bonus condizionatori 2016?[/tweet_box]

Montaggio condizionatori e sconto IVA: come calcolarlo

L’IVA 2016 sull’installazione di condizionatori nuovi è calcolata al 10% e non al 22%. Si tratta di un risparmio significativo soprattutto sui modelli più costosi. L’aliquota però non si applica al prezzo totale ma alla differenza tra il valore totale del servizio e il costo del condizionatore.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,