Bonus auto senza rottamazione: quanto si risparmia sul nuovo e sull’usato

Per accedere ai nuovi bonus auto è necessario possedere un veicolo vecchio da rottamare solo in alcuni casi. Lo sconto è variabile.

di , pubblicato il
bonus

Un lettore ci scrive chiedendo se per fruire del nuovo bonus auto bisogna rottamare il vecchio veicolo.

Ho letto che sono stati messi a disposizione nuovi bonus auto per quest’anno, ma non ho capito se devo necessariamente possedere una vecchia auto da rottamare per poterne usufruire.

Risponde la redazione

Il nuovo bonus auto contenuto nel Decreto Sostegni bis prevede una serie di sconti a seconda dell’auto che si va ad acquistare. Il budget stanziato dal governo è di 250 milioni di euro da spendere entro il 31 dicembre 2021.

La novità del decreto sta nel fatto che per la prima volta il bonus auto è esteso anche all’acquisto di vetture usate. Si dà così una mano, oltre che al mercato dell’usato, anch’esso duramente colpito dalla crisi della pandemia, anche a coloro che non possono permettersi un’auto nuova.

Di fatto, però, non tutte le auto usate rientrano nella fascia dei bonus. La regola principale è che le auto usate coperte dal bonus auto rientrino nei parametri delle basse emissioni CO2 previste per la categoria Euro 6.

L’altro vincolo è che il costo dell’automobile usata che si vuole acquistare liberamente non deve superare i 25.000 euro di valore. Quindi si tratta sostanzialmente di auto di classe piccola e media.

La rottamazione della vecchia auto

E veniamo alla rottamazione. Questa è obbligatoria se si acquista un’auto usata Euro 6 se si vuole beneficiare degli incentivi governativi. Il veicolo da rottamare deve inoltre essere stato immatricolato almeno 10 anni fa, quindi nel 2011 o prima, per accedere al bonus auto.

Per quanto riguarda, invece, l’acquisto di auto nuove a basso impatto ambientale (elettriche, ibride, benzina o diesel), la rottamazione è facoltativa.

Ovviamente se c’è un’auto da rottamare l’importo dello sconto aumenta. Più nel dettaglio, gli incentivi sono così riconosciuti per tipologia di consumo:

  • 0-20 g/km auto nuove senza rottamazione: 4.000 euro Ecobonus Stato + 1.000 euro extrabonus Stato + 1.000 euro (+Iva) dealer;
  • 0-20 g/km auto nuove con rottamazione: 6.000 euro Ecobonus Stato + 2.000 euro extrabonus Stato + 2.000 euro (+Iva) dealer;
  • 21-60 g/km auto nuove senza rottamazione: 1.500 euro Ecobonus Stato + 1.000 euro extrabonus Stato + 1.000 euro (+Iva) dealer;
  • 21-60 g/km auto nuove con rottamazione: 2.500 euro Ecobonus Stato + 2.000 euro extrabonus Stato + 2.000 euro (+Iva) dealer;
  • 61-135 g/km auto nuove con rottamazione: 1.500 euro Stato + 2.000 euro (+Iva) dealer;
  • 0-60 g/km auto usate con rottamazione: 4.500 euro;
  • 61-90 g/km auto usate con rottamazione: 3.000 euro;
  • 91-160 g/km auto usate con rottamazione: 2.500 euro.
Argomenti: ,