Bonus 500 euro Computer, Tablet e internet: esiste un limite d’accesso sconosciuto agli utenti, e non si tratta del reddito

Per accedere al bonus 500 euro Computer, Tablet e Internet, oltre al limite del reddito, ne esiste un altro poco conosciuto dagli utenti, ma non per questo meno importante.

di , pubblicato il
Per accedere al bonus 500 euro Computer, Tablet e Internet, oltre al limite del reddito, ne esiste un altro poco conosciuto dagli utenti, ma non per questo meno importante.

Continuano a emergere nuovi e interessanti dettagli sull’ormai tanto atteso bonus 500 euro computer, tablet e internet.

In particolare, secondo quanto rilevato da Infratel Italia spa (la società che gestirà quest’agevolazione), oltre a quello reddituale, esiste un ulteriore limite d’accesso al bonus ancora poco conosciuto, ma non per questo meno importante. Vediamo meglio di cosa si tratta.

I beneficiari del bonus 500 euro Computer, Tablet e Internet

Per ottenere il bonus 500 euro, le famiglie non possono eccedere i limiti reddituali imposti dalla normativa

In particolare:

  • È riconosciuto un bonus da 500 euro per l’acquisto di servizi di connettività ad almeno 30 Mbit/s, tablet o di un personal computer solamente alle famiglie con ISEE al di sotto della soglia 000 euro:
  • Per le famiglie con ISEE compreso tra 20.000 euro e 50.000 euro, è riconosciuto un contributo massimo di 200 euro solamente per l’acquisto di servizi di connettività ad almeno 30 Mbit/s;

Nessun limite reddituale è stato previsto, invece, per le imprese. Alle quali sarà erogato un contributo di 500 euro fino a 2.000 euro, per l’acquisto di servizi di connettività ad almeno 30 Mbit/s o a 1Gbit/s, in base alla tipologia di rete presente nelle relative sedi.

Il vincolo del voucher

Oltre ai vincoli sopra esposti, ne esiste un altro poco conosciuto dagli utenti, ma non per questo meno importante.

Secondo quanto disposto dalla stessa Infratel Italia Spa, attraverso documento pubblicato il 31 lu luglio 2020, i beneficiari potranno avvalersi del voucher solamente a fronte di un aumento qualitativo dei servizi di connettività.

Ecco alcuni esempi:

  • Il passaggio a servizi di connettività NGA ad almeno 30 Mbit/s è possibile se i beneficiari non abbiano ancora alcun contratto a banda ultralarga;
  • Il passaggio a servizi di connettività fino a 1 Gbit/s è possibile nei casi in cui i beneficiari siano già utenti di servizi di connettività ad almeno 30 Mbit/s.
  • Non potranno avvalersi del voucher i beneficiari che intendano effettuare un cambio operatore fra servizi aventi prestazioni analoghe o meri passaggi di intestazione ad altro componente familiare, nella medesima unità immobiliare.

Guide e articoli correlati

Si chiama Bonus 500 euro pc, tablet e internet, ma può arrivare fino a 2.000 euro. Ecco come

Bonus 500 euro Computer, Tablet e Internet. Lo stesso Voucher per 2 promozioni internet differenti? Si può fare!

Argomenti: ,