Bonus 110 per acquisto casa con lavori antisismici: quali documenti e dati servono

Sul bonus 110 per acquisto casa con lavori antisismici, ecco quali documenti e dati servono. Perchè sul sismabonus acquisti è arrivata un'altra batteria di chiarimenti da parte del Fisco. Ecco quali.

di , pubblicato il
Bonus 110 per acquisto casa con lavori antisismici: quali documenti e dati servono

Sul bonus 110 per acquisto casa con i lavori antisismici, ecco quali documenti. E quali dati servono. Perchè sul sismabonus acquisti è arrivata un’altra batteria di chiarimenti. Da parte dell’Agenzia delle Entrate. Precisamente, con la risposta numero 697 di lunedì scorso. 11 ottobre del 2021.

Nella risposta, proprio sul bonus 110 per acquisto casa con i lavori antisismici, l’Agenzia delle Entrate, prima di tutto, ricorda che il sismabonus acquisti scatta quando, realizzati gli interventi ammissibili dall’impresa di costruzione o di ristrutturazione edilizia, l’immobile viene alienato. Con l’alienazione da perfezionarsi entro 18 mesi. Dalla conclusione dei lavori. Mesi che, pur tuttavia, sono poi saliti a 30. Con l’approvazione del recente decreto Semplificazioni bis.

Bonus 110 per acquisto casa con lavori antisismici. Quali documenti e quali dati servono?

Detto questo, sul bonus 110 per acquisto casa con i lavori antisismici l’Agenzia delle Entrate ha pure ribadito le condizioni previste. Quelle sulla presentazione dell’asseverazione tecnica. Che può essere anche tardiva. Senza per questo mettere a rischio l’accesso alle detrazioni fiscali.

Ma comunque a patto che l’asseverazione tecnica sia presentata magari in ritardo. Ma in ogni caso entro e non oltre la data di stipula del rogito dell’immobile. Ovverosia, proprio quello oggetto degli interventi di riduzione del rischio sismico.

Attenzione a come si calcola la detrazione per il sismabonus acquisti

Un altro importante chiarimento da parte del Fisco, sul bonus 110 per acquisto casa con i lavori antisismici, è arrivato dal fronte delle detrazioni fiscali previste. Quelle sul sismabonus acquisti, infatti, sono calcolate in base al prezzo di vendita dell’immobile. Sul quale sono stati realizzati gli interventi. Ragion per cui, nella fattispecie, non è necessaria l’attestazione di congruità. Relativamente alle spese che sono state sostenute.

Per iniziare prima e per portare a termine poi gli interventi agevolati.

Per quel che riguarda infine la cessione del credito, le comunicazioni da inviare al Fisco sono due. Sul bonus 110 per acquisto casa con i lavori antisismici. Quella relativa alla cessione della detrazione ordinaria senza obbligo di visto di conformità e di estremi dell’asseverazione. Obblighi comunicativi all’Agenzia delle Entrate che, invece, sono previsti. Per la cessione della detrazione del 110%.

Argomenti: