Bollo auto con legge 104, esenzione con ridotta capacità di deambulazione?

Bollo auto e legge 104 art. 3 comma 3, il verbale riporta "ridotta capacità di deambulazione", è possibile ottenere l'esenzione?

di , pubblicato il
Bollo auto e legge 104

Bollo auto e legge 104: Gent. Sign.ra Tortora, il mio quesito riguarda l’esenzione dal pagamento del bollo auto per portatori di handicap con L.104/92 riferito all’ art. 3 comma 3, per “ridotta capacità di deambulazione”. In questo caso, appunto, esistono gli estremi per l’esenzione? Ringraziandola le porgo i più Cordiali Saluti.

Risposta

La normativa prevede che le persone con disabilità motoria, con grave limitazione o capacità deambulazione possono accedere alle agevolazioni fiscali disabili (legge 104 art.

3 comma 3). La natura motoria dovrà configurare nel certificato di invalidità rilasciato dall’Ente dopo gli accertamenti della Commissione medica Asl.

L’esenzione del bollo auto è prevista per quattro categorie specifiche, in particolare possono usufruire delle agevolazioni:

  • i disabili con patologie non vedenti e sordi;
  • i disabili che hanno un handicap grave (psichico o mentale) e percepiscono l’indennità di accompagnamento;
  • i disabili con handicap grave e con amputazioni o grande difficoltà nella deambulazione;
  • i disabili affetti da difficoltà motorie.

La dicitura “ridotta capacità di deambulazione”, non stabilisce un handicap grave, quindi anche avendo un verbale con legge 104 art. 3 comma 3, questo non le da diritto all’esenzione.

Troverà tutte le indicazioni in quest’articolo: Bollo auto 2018 e legge 104, tutti i casi possibili per richiedere l’esenzione

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.