Bollo auto 2018 e legge 104, tutti i casi possibili per richiedere l’esenzione

Bollo auto con legge 104, tutte le possibili soluzioni su come richiedere l'esenzione, le FAQ aggiornate.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Bollo auto casi possibili

Bollo auto 2018: molti i lettori che ci hanno scritto. In quest’articolo risponderemo a vari quesiti pervenuti in redazione. Quest’argomento è stato più volte trattato e abbiamo realizzato due articoli guida, dove troverete tutte le informazioni utili:

Bollo auto e legge 104, come chiedere l’esenzione (guida completa con moduli)

Bollo auto 2018 e legge 104, art. 3 comma 3 e art. 3 comma 1 (facciamo chiarezza)

Bollo auto 2018 con legge 104: FAQ aggiornate

1) Buongiorno, io sono invalida civile al 70% per patologie tiroidee, ho entrate sotto i 3000€ annui e sono disoccupata e con un nucleo familiare da sola. È possibile chiedere esenzione per Bollo della mia autovettura? Grazie infinite, Cordiali saluti.

Per poter fare richiesta dell’esenzione del bollo auto, nel caso specifico, bisogna avere il verbale della legge 104 art. 3 comma 3, e deve riportare una specifica dicitura, che da la possibilità di ottenere tutte le agevolazione del settore per i disabili. Consigliamo di leggere: Bollo auto e legge 104, l’art. 3 comma 3 deve avere una particolare dicitura

2) Buongiorno, dal suo cassetto previdenziale, mio marito ha visto che gli e’ stata approvata la 104 nella forma sopra descritta, ma non abbiamo ancora ricevuto materialmente il verbale. Ho letto su internet che e’ possibile richiedere l’esenzione del bollo auto 3 mesi prima della scadenza. Siccome ci scade il bollo a settembre, possiamo presentare domanda ora in attesa delle ricezione del verbale? Possiamo richiedere il parcheggio riservato agli invalidi, visto che ha difficolta’ di deambulazione avendo ostruzione arteriosa e piedi ischemici a causa del diabete? Grazie per l’attenzione. Cordiali saluti.

Nei documenti da presentare per la domanda di esenzione del bollo auto con legge 104, viene richiesto anche il verbale della legge 14 art. 3 comma 3, con determinati requisiti. Per sapere quali sono i documenti da presentare, consigliamo di leggere: Bollo auto con legge 104, i documenti da presentare per l’esenzione

Sia per l’esenzione sia per il parcheggio disabile, il verbale deve contenere particolari diciture, ed esattamente:

Per l’esenzione del bollo la dicitura che deve riportare il verbale è: “invalido con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetto da pluriamputazioni(art.30 comma 7 della legge 388/2000)“.

Per il parcheggio disabili, consigliamo di leggere: Contrassegno disabili auto: chi ne ha diritto, come ottenere il rilascio, rinnovo e duplicato

 

3) Salve, mia moglie è portatore H riconosciuta con  la legge 104/92 art. 3 comma 1 volevo sapere  possiamo presentare domanda per esenzione del bollo auto? In attesa saluto e ringrazio.

Difficilmente viene accettata la domanda di esenzione del bollo auto con legge 104 art. 3 comma 1, come più spesso riportato, il verbale deve avere una specifica dicitura che evidenzia l’handicap grave. Consiglio di leggere: Bollo auto e parcheggio gratis con legge 104 art. 3 comma 1, quando è possibile?

 

4) Buongiorno, le chiedo scusa per il disturbo, mio marito è un invalido civile al 80% e ha un verbale legge 104 comma 3 ART.3 , (condrosarcoma femorale con mega endoprotesi oncologica) ,la mia domanda è: lui può avere il diritto all’esenzione bollo auto ? La ringrazio per la sua disponibilità, e le auguro una buona giornata. 

Per l’esenzione del bollo auto non basta solo il verbale della legge 104 art. 3 comma 3, consiglio di verificare se il verbale riporta la particolare dicitura che da la possibilità di fare richiesta di tutte le agevolazioni per le persone con handicap grave.

L’articolo n.5 del decreto-legge 9 febbraio 2012, il cosiddetto decreto “Semplifica Italia”, convertito nella legge 4 aprile 2012, n. 35, prevede che i verbali rilasciati dalle commissioni mediche di invalidità civile, handicap, cecità, sordità, disabilità “riportino anche l’esistenza dei requisiti sanitari necessari per la richiesta di rilascio del contrassegno invalidi di cui al comma 2, articolo 381, decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, e successive modificazioni, nonché per le agevolazioni fiscali relative ai veicoli previsti per le persone con disabilità“.

Se il verbale riporta che “l’interessato non possiede alcun requisito tra quelli dell’art. 4 DL 9 febbraio 2012 n. 5″, non è possibile ottenere l’esenzione del bollo auto.

Per maggiori informazioni, consiglio di leggere: Esenzione bollo auto con legge 104, la dicitura è importante

 

5) Buongiorno Angelina volevo sapere se posso avere l’esenzione del bollo auto o la riduzione. Sono invalida al 75 per cento, pur lavorando ho diritto all’assegno di invalidità? Grazie.

Per avere l’esenzione del bollo auto, bisogna avere il verbale legge 104 art. 3 comma 3, inoltre il verbale deve portare la dicitura che da diritto alle agevolazioni auto. In riferimento all’attività lavorativa, è possibile ottenere l’esenzione indipendentemente se si lavora o meno.

 

6) Buongiorno, ho visto su internet le vostre risposte sulle agevolazioni per la legge 104 e sono abbastanza chiare, io però vorrei porle questo questito:
In data 2/2017, dopo visita medica collegiale, è arrivato il verbale della 104 da parte della commissione medica con la seguente dicitura: Ai sensi dell’art. 4 della legge 5 febbraio 1992 n.104, la C.M. riconosce l’interessato: PORTATORE DI HANDICAP (comma1 art. 3). Sotto c’è la seguente dicitura: 
L’interessato è invalido con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta (art. 381 del DPR 495/1992). Più sotto ancora:
REVISIONE: Si  Anno: 2019 Mese: 11. Il mio quesito è questo: 
Se compro un’auto oggi posso usufruire delle agevolazioni anche se nel 2019 sarò sottoposto di nuovo a visita di revisione?
Le sarei grato se mi rispondesse anche per la parte che riguarda il bollo auto. Grazie.

La dicitura che da diritto alle agevolazioni fiscali auto (acquisto, esenzione bollo, iva al 4%, ecc.), è la seguente “l’interessato  possiede i requisiti tra quelli dell’art. 4 DL 9 febbraio 2012 n. 5″. Se nel verbale è indicata questa dicitura, è possibile acquistare l’auto con legge 104, consiglio di leggere: Acquisto auto con legge 104 da rinnovare, è possibile?

 

7) Buon pomeriggio Dott.ssa Tortora. Ho appena letto il suo interessante articolo su “Investire Oggi”, al link https://www. investireoggi.it/fisco/bollo- auto-passaggio-proprieta- spetta-lesenzione/, ed ho un paio di domande da porle.
1) Due anni fa mia madre, disabile al 100% con accompagno, ha acquistato un’auto nuova usufruendo dell’Iva al 4%. Siamo, però, venute a conoscenza del fatto che non avrebbe dovuto pagare Ipt, passaggio di proprietà e bolli. Sul sito Aci c’è scritto che è possibile richiedere il rimborso dell’Ipt entro 5 anni, recandosi presso l’Agenzia che, originariamente, ha istruito la pratica: quali documenti bisognerebbe produrre? Per il rimborso del passaggio di proprietà e dei bolli, invece, qual è la procedura?

Il rimborso del bollo auto spetta solo in alcuni casi. Per tute le informazioni, consigliamo di leggere: Rimborso bollo auto: a chi spetta e come fare domanda

2) Sto acquistando un’auto nuova usufruendo dell’Iva agevolata, essendo anch’io disabile al 100% con accompagno, e vorrei chiederle come poter usufruire dell’esenzione dal pagamento del passaggio di proprietà. Nella speranza di poter ricevere un suo cortese riscontro, porgo cordiali saluti.

In riferimento alla documentazione da presentare il concessionario dove acquisterà l’auto le chiederà vari documenti tra questi anche il verbale legge 104 con la dicitura:  “l’interessato  possiede i requisiti tra quelli dell’art. 4 DL 9 febbraio 2012 n. 5″.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Quesiti bollo auto, News Fisco, Bollo auto