Bollo auto, addebito sul conto per non dimenticare la scadenza: ma conviene?

In alcuni casi, chi decide di pagare il Bollo Auto tramite addebito diretto sul conto corrente può beneficiare di alcuni interessanti vantaggi.

di , pubblicato il
Batosta bollo auto 2022, quali esenzioni a rischio cancellazione

È possibile pagare il bollo auto online presso l’Home Banking della propria banca, sul sito dell’ACI, presso gli Uffici Postali o punti vendita Sisal e Lottomatica. Alcune regioni, inoltre, consentono il pagamento della tassa automobilistica anche tramite l’addebito diretto sul conto corrente. Chi sceglie quest’ultimo metodo di pagamento può beneficiare di alcuni interessanti vantaggi. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bollo auto cos’è e a chi spetta?

Il bollo auto, sostanzialmente, è una tassa che deve essere sostenuta da tutti coloro che risultano essere proprietari di un veicolo registrato al PRA, a prescindere dall’effettivo utilizzo dello stesso.
Il termine di pagamento per il bollo auto è fissato nell’ultimo giorno del mese successivo a quello di immatricolazione della vettura.
Il bollo auto si può pagare sia online presso l’Home Banking della propria banca o sul sito dell’ACI che fisicamente presso gli Uffici Postali o in uno dei punti vendita Sisal o Lottomatica e anche tramite l’App IO della pubblica amministrazione: la stessa utilizzata per il bonus cashback e il bonus vacanze. Ad ogni modo, alcune regioni consentono il pagamento del bollo auto attraverso l’addebito diretto sul conto corrente. In alcuni casi, chi sceglie quest’ultimo metodo di pagamento può beneficiare di alcuni interessanti vantaggi.

I vantaggi della domiciliazione bancaria

Cominciamo col dire che non tutte le regioni permetto di assolvere al bollo auto tramite la domiciliazione bancaria. È necessario, dunque, informarsi sul sito della propria regione di appartenenza relativamente a tale possibilità.
I vantaggi per chi sceglie questo metodo di pagamento sono diversi. Innanzitutto, il cittadino non rischia di incorrere in sanzioni per il mancato pagamento nei termini stabiliti.

Inoltre, alcune regioni accordano uno sconto sul costo della tassa. È il caso, per fare un esempio, della regione Lombardia, la quale ha previsto, per chi domicilia il pagamento del bollo presso il proprio istituto di credito, una riduzione pari al 15% dell’importo dovuto. Lo sconto è riconosciuto automaticamente anche per gli anni successivi.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,