Assunzioni disabili: scattano quelle nominative

Ecco cosa cambia nelle assunzioni disabili con il decreto 151/2015.

di , pubblicato il

Una delle principali novità contenute nel decreto legislativo 151 del 2015 sulle semplificazioni dei rapporti di lavoro riguarda le assunzioni dei disabili per i quali scattano quelle nominative. Lo scopo del decreto, in vigore dallo scorso 24 settembre, è quello di semplificare la normativa che regola il collocamento dei disabili per facilitarne l’inserimento lavorativo. Il decreto, dal punto di vista delle aziende, lascia una maggior libertà ai datori di lavoro nella scelta dei dipendenti da avviare all’attività. Essi potranno, infatti, scegliere tra la chiamata nominativa e la stipula di convenzioni con i centri dell’impiego mirate al raggiungimento degli obiettivi occupazionali. Alla richiesta nominativa il datore di lavoro può far precedere la richiesta agli uffici competenti di effettuare la preselezione delle persone con disabilità che aderiscano a quella specifica richiesta di lavoro. Ai datori di lavoro resta anche la scelta dell’assunzione diretta dei lavoratori con disabilità usufruendo comunque degli incentivi previsti.

L’assunzione diretta si potrà effettuare nei confronti di persone con una disabilità fisica superiore al 79% o una ridotta capacità lavorativa com

 

Argomenti: