Assorbenti beni di lusso o necessità? Emendamento Boldrini: IVA al 10%

IVA al 10% sugli assorbenti: non possono costare come un bene di lusso. La proposta della Boldrini.

di , pubblicato il
IVA al 10% sugli assorbenti: non possono costare come un bene di lusso. La proposta della Boldrini.

Il 2020 potrebbe essere l’anno di abolizione della tassa rossa: sugli assorbenti si pagherà l’IVA al 10%? Facciamo il punto su questa battaglia femminile.

Prodotti igiene femminile: su quali IVA scontata?

L’emendamento presentato al Dl Fisco in commissione Finanze alla Camera dal Partito Democratico prevede che “ai prodotti sanitari e igienici femminili, quali tamponi interni, assorbenti igienici esterni, coppe e spugne mestruali, si applica l’aliquota del 10 per cento dell’imposta sul valore aggiunto (Iva)”.

Dunque ben 12 punti percentuali in meno rispetto all’attuale IVA o 22%.

L’idea di base è quella che gli assorbenti non possano essere trattati alla stregua di beni di lusso. L’IVA al 10% si applicherebbe a tutti i tipi di assorbenti perché ogni donna deve essere libera di scegliere tra tamponi interni, assorbenti con o senza ali e altri metodi tipo coppette ecologiche.

Ogni tanto questa proposta viene rispolverata. Anche a fine dell’anno scorso si era tentata questa strada ma poi la proposta era rimasta nel dimenticatoio. Questa potrà essere la volta buona per abolire la cd tassa rosa che colpisce alcuni prodotti igienici di uso femminile?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.