Assegno ordinario di invalidità, pensione quota 100 e di vecchiaia anticipata invalidi

L'assegno ordinario di invalidità influisce sulla quota 100 e sulla pensione di vecchiaia anticipata per gli invalidi?

di , pubblicato il
assegno invalidità legge 222

Buongiorno dott. ssa Del Pidio, le ho già scritto precedentemente il mio problema ho 60 anni e sono affetto da Parkinson con 80% di invalidità  lavoro come operaio metalmeccanico sono stato convocato a visita per l’assegno ordinario di invalidità ma se accetto l’assegno il mio dubbio è se posso accedere alla pensione anticipata per invalidi o quota 100 avendo 1855 settimane inps, mi può chiarire in merito al mio dubbio e se c’e differenza di importo sulla pensione? Scusi per l’errore di scrittura la ringrazio buona giornata.

L’assegno ordinario di invalidità non permette l’accesso a nessuna misura volta al pensionamento anticipato e, quindi, se ne diventa titolare non potrà, al compimento dei 62 anni di età e dei 38 anni di contributi (entro il 31 dicembre 2021) accedere alla quota 100. L’assegno ordinario di invalidità, infatti, essendo anch’esso una pensione si trasforma al raggiungimento dell’età necessaria per l’accesso, in una pensione di vecchiaia (che nel suo importo non può essere inferiore all’ammontare dell’AOI stesso).

Pensione di vecchiaia anticipata per invalidi

Per i lavoratori invalidi con percentuale pari o superiore all’80% i requisiti di accesso alla pensione di vecchiaia sono abbassati a:

  • 56 anni per le donne unitamente a 20 anni di contributi maturati
  • 61 anni per gli uomini unitamente a 20 anni di contributi maturati.

La pensione di vecchiaia anticipata, essendo una pensione di vecchiaia a tutti gli effetti, non viene inibita dalla percezione dell’assegno ordinario di invalidità ma deve tenere presente che per poterla percepire deve in ogni caso sottoporsi ad una nuova visita con commissione medica ASL/INPS e attendere dal raggiungimento dei requisiti 12 mesi per la decorrenza della pensione.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , ,

I commenti sono chiusi.