ANF: da chi è composto il nucleo familiare?

Nella tabella 12 per gli assegni al nucleo familiare quale colonna deve essere presa in considerazione per la composizione del nucleo familiare?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
ANF
Buongiorno,
non so se può aiutarmi.
Sono una mamma divorziata da marzo 2017 e separata da dicembre 2012 e ho sempre percepito solo io l’ANF per le due figlie (anche quando ero ancora coniugata). Da dicembre 2012 il nucleo familiare è quindi composto dalla sottoscirtta e dalle 2 ragazze, una nata il 27/5/1999 e l’altra il 25/1/2003. Ho fatto a Suo tempo la richiesta di autorizzazione ANF all’inclusione nel nucleo e ora l’ho rifatta indicando ovviamente solo mia figlia minorenne. A maggio 2017 la grande è diventata maggiorenne, pur continunando ovviamente ad abitare con me e non avendo lavoro (studia) e dal mese dopo il mio datore di lavoro, per il conteggio dell’importo da corrispondermi, basandosi sulla tab.12 e sul mio reddito, mi ha detto che non dovevo più guardare la colonna con indicato 3 (numero dei componenti il nucleo), ma quella con indicato 2, spiegandomi che per mia figlia 18enne non ho diritto. Ma nella testata di tab.12 si parla di nucleo monoparentale, con ALMENO un figlio minore e indica “componenti del nucleo familiare”, quindi io nella mia ignoranza capisco che finchè c’è almeno UN figlio minore, la colonna da considerare è comunque quella che riporta l’effettivo numero dei componenti il nucleo (3) e non 2, dato che mia figlia maggiorenne non è uscita dal nucleo…
Qual è per cortesia la procedura corretta?
Grazie.
Purtroppo ha ragione il suo datore di lavoro: se lei continua a prendere in considerazione la colonna 3, se nota, le continuano a venire corrisposti gli assegni al nucleo familiare anche per la sua figlia maggiorenne per la quale non le spettano più ed il rischio che corre è quello di vedersi, tra qualche mese, richiedere indietro dall’INPS gli assegni corrisposti indebitamente.
Il nucleo familiare per quel che riguarda la corresponsione degli ANF, da prendere a riferimento, non è quello effettivo (infatti in caso di un compagno convivente che fa parte del nucleo familiare egli non va considerato) ma solo quello composto dal/dai genitore/i e dagli effettivi figli con diritto all’assegno al nucleo familiare.

ANF: qual è il nucleo familiare?

Sulle Faq del MEF è riportata una domanda- risposta che chiarisce in pieno il suo dubbio e che per completezza di esposizione le riporto:

“Da chi è composto il nucleo familiare?
Il nucleo familiare è composto ai sensi dell’art.2, comma 2, del D.L. 13.3.1988, n.69,
convertito nella L. 13.5.1988, n.153 (norma istitutiva dell’assegno per il nucleo
familiare), dai coniugi, con esclusione di quello legalmente ed effettivamente separato,
e dai figli ed equiparati minori di età e senza limiti di età qualora si trovino
nell’assoluta e permanente impossibilità di dedicarsi ad un proficuo lavoro”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Welfare e previdenza, Assegno familiare