Acquisto casa in costruzione, dal 2018 maggiore tutela: ecco le nuove regole

Casa in costruzione: dal 2018 nuove tutele per gli acquirenti. Ecco che cosa cambia e che cosa sapere.

di , pubblicato il
Casa in costruzione: dal 2018 nuove tutele per gli acquirenti. Ecco che cosa cambia e che cosa sapere.

Maggiore tutela per chi acquista una casa in costruzione. La compravendita di immobili in fase progettuale direttamente dalle ditte edili è una via piuttosto gettonata per risparmiare. Tuttavia è capitato che alcuni acquirenti abbiano anticipato somme per case poi mai realizzate.

La legge n. 155 del 19 ottobre 2017, “Delega al Governo per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza” pubblicata in Gazzetta Ufficiale n.

254, del 30 ottobre 2017, prevede tra le altre misure anche una maggiore tutela per gli acquirenti di case in costruzione proprio per scongiurare questo tipo di rischi. Cosa cambia?

Acquisto casa in costruzione: nuove tutele

In base alla normativa in esame, l’atto o il contratto avente come scopo il trasferimento non immediato della proprietà o di altro diritto reale di godimento su un immobile da costruire o in costruzione, dovrà essere stipulato per atto pubblico o con scrittura privata autenticata.

In questo modo sarà il notaio a verificare la legalità relativa all’adempimento dell’obbligo di stipula della fideiussione (ex artt. 2 e 3 del d.lgs. 122/2005) e di quello di rilascio della polizza assicurativa indennitaria.

Su questo argomento potrebbe interessarti anche leggere altri articoli:

Sugli immobili in costruzione valgono le agevolazioni prima casa?

Terreno edificabile: chi ci costruisce casa ha diritto alle agevolazioni?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,