730 2013 editabile, ecco il modello on line

Disponibile sul sito dell'Agenzia delle entrate il mod 730 editabile per il 2013, insieme alla scheda per la scelta della destinazione del 5 e 8 per mille

di , pubblicato il
Disponibile sul sito dell'Agenzia delle entrate il mod 730 editabile per il 2013, insieme alla scheda per la scelta della destinazione del 5 e 8 per mille

Modello 730 213 editabile on line grazie alla versione aggiornata pubblicata sul sito dell’Agenzia delle entrate. Compilare il 730 diventa così più semplice.

Mod 730 2013, il calendario dei lavori

 Si è aperta la stagione delle dichiarazioni dei redditi e gli studi professionali e i patronati  stanno riscaldando i motori  in vista della scadenza del termine di presentazione del mod 730. Si ricorda  a tal proposito che il  modello 730 può essere presentato entro il 30 aprile al proprio datore di lavoro o ente pensionistico oppure entro il 31 maggio a un Caf o a un intermediario abilitato. Spetta poi al datore di lavoro o ente pensionistico consegnare entro il 31 maggio al contribuente cui ha prestato assistenza una copia della dichiarazione elaborata e il prospetto di liquidazione modello 730-3, con l’indicazione delle trattenute o dei rimborsi che saranno effettuati. (Si veda per maggiori dettagli il nostro articolo Scadenza 730 2013, ecco le date da ricordare).

Modello 730 editabile 

Come per gli anni passati, anche per il 2013, l’Agenzia delle entrate ha reso disponibile il modello 730 editabile direttamente sul suo sito istituzionale. Diventa così più semplice e agevole la compilazione del modello. Così pensionati e lavoratori dipendenti, nonchè 

contribuenti che percepiscono indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente (quali il trattamento di integrazione salariale, l’indennità di mobilità, ecc.), soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli e di piccola pesca, sacerdoti della Chiesa cattolica, giudici costituzionali, parlamentari nazionali e altri titolari di cariche pubbliche elettive (consiglieri regionali, provinciali, comunali, ecc.), e soggetti impegnati in lavori socialmente utili, insomma tutti i soggetti interessati dalla presentazione del mod 730, possono scaricarlo direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate e compilarlo direttamente sul proprio computer.

Una volta compilato, si sottolinea, non può mai essere trasmesso, ma andrà necessariamente consegnato al proprio sostituto di imposta, come il datore di lavoro o ad un CAF o professionista abilitato.

Di seguito ecco il link dell’Agenzia delle entrate dove reperire il mod 730 editabile:

–  Modello 730 editabile

Compilare 730 on line? Cosa serve

Per compilare il 730 on line occorre avere un computer, una connessione ad internet e un programma già utilizzato per la lettura e la stampa di documenti in formato pdf. Si precisa però che il programma non verifica o controlla le informazioni inserite, quindi è bene prestare massima attenzione alla compilazione del modello. Terminata la compilazione deve essere stampato, sottoscritto e presentato ai soggetti che prestano l’assistenza fiscale, insieme alla documentazione necessaria ( a tal proposito si veda il nostro articolo Documenti 730 2013, ecco quali sono). Da ultimo si sottolinea che il modello 730 editabile non può essere salvato, né trasmesso.

 Modello 730 – 1 editabile 

Sempre in tema di compilazione del 730 on line, sempre le Entrate hanno reso disponibile il modello 730-1, la scheda per la scelta della destinazione dell’8 e del 5 per mille dell’Irpef. Il programma di compilazione on line non permette di effettuare verifiche o controlli e non è possibile salvare il file, né trasmetterlo. Va solo compilato, stampato e presentato agli intermediari abilitati. 

730-1 editabile

Argomenti: