Trevi fin in profondo rosso dopo la decisione del Tribunale di Forlì

di , pubblicato il
A fomentare le vendite è stata la decisione del tribunale di Forlì di rigettare l'omologazione dell'accordo di ristrutturazione raggiunto con i creditori

Prosegue anche oggi il ribasso per Trevi Finanziaria, che sprofonda in borsa e risulta sospesa per eccesso di ribasso.

A fomentare le vendite è stata la decisione del tribunale di Forlì di rigettare l’omologazione dell’accordo di ristrutturazione raggiunto con i creditori, presentato dalla società e dalle controllate Trevi Spa e Soilmec Spa.

Dalla nota della società si legge che la stessa “ritiene del tutto errato, nei presupposti di fatto e diritto, il provvedimento del Tribunale di Forlì e proporrà tempestivamente reclamo alla Corte di Appello di Bologna”.

Da Trend Online si apprende inoltre che per gli analisti Kepler Cheuvreux la mancanza di un accordo di ristrutturazione potrebbe determinare la possibile liquidazione della società, poiché il valore delle pendenze finanziarie, maggiore di 0,7 miliardi di euro, al momento eccede l’enterprise value.

Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.