Salini Impregilo in Norvegia: 388 mln per potenziare ferrovia

Salini Impregilo si aggiudica un contratto per il potenziamento di una tratta ferroviaria di 13,6 Km tra le città di Nykirke and Barkaker, a sud della capitale Oslo. Titolo positivo (+1,1%)

di , pubblicato il
Salini Impregilo si aggiudica un contratto per il potenziamento di una tratta ferroviaria di 13,6 Km tra le città di Nykirke and Barkaker, a sud della capitale Oslo. Titolo positivo (+1,1%)

Salini ancora al lavoro dopo aver appena consegnato la nuova linea metro Cityringen a Copenhagen. Il Gruppo fa il suo ingresso in Norvegia aggiudicandosi un contratto del valore di 388 milioni di euro per il potenziamento di una tratta ferroviaria di 13,6 Km tra le città di Nykirke and Barkaker, a sud della capitale Oslo.

Il progetto, commissionato da Bane NOR – società statale responsabile del sistema ferroviario norvegese -, è stato assegnato alla joint venture formata da Salini Impregilo, leader con una quota del 51%, e da Pizzarotti, al 49%.

In tal modo il Gruppo entra un Paese caratterizzato da grandi investimenti in infrastrutture e conferma la strategia commerciale di consolidamento del portafoglio ordini societario nei mercati con un basso profilo di rischio, come già sta avvenendo anche negli Stati Uniti e in Australia.

Da completare entro la fine del 2022, il contratto prevede la progettazione e la costruzione di una linea a doppio binario, comprensiva di due ponti, tre tunnel e una stazione vicino alla città di Skoppum. Il progetto riguarda una sezione della cosiddetta linea Vestfold, da modernizzare per ridurre i tempi di viaggio e permetterne l’uso ad un numero crescente di passeggeri.

Titolo reagisce bene alla notizia, registrando un aumento dell’1,1% a 1,876 Euro per azione (ore 9:52)

Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.