Lunedì nero per le borse Europee, scure del Corona Virus si abbatte sui mercati con Milano maglia nera

di , pubblicato il
Il Corona Virus ha già mietuto la quarta vittima in Italia di cui 3 in Lombardia. Così l'epidemia sorpassa i confini cinesi ed arriva anche in Europa, con ultima vittima italiana un uomo di 84 anni. All'Italia è stato così attribuito il terzo posto per numero di contagiati dopo Cina e Corea del Sud.

Apertura pessima per i mercati europei, con Piazza Affari che guida i ribassi mentre vola l’oro.

Il Corona Virus ha già mietuto la quarta vittima in Italia di cui 3 in Lombardia. Così l’epidemia sorpassa i confini cinesi ed arriva anche in Europa, con ultima vittima un uomo di 84 anni. All’Italia è stato così attribuito il terzo posto per numero di contagiati dopo Cina e Corea del Sud.

Per cercare di arginare il governo italiano ha emanato un decreto legge con un pacchetto di interventi straordinari di prevenzione atti ad isolare le zone del contagio (al momento circoscritte a una decina di Comuni e 50 mila abitanti) per circa due settimane: le scuole sono state chiuse, così come anche il Duomo di Milano e la Basilica di San Marco. Tutte le manifestazioni pubbliche sono state cancellate, e lo stesso vale per eventi culturali sportivi religiosi e ludici, tra cui anche il Carnevale a Venezia e a Ivrea.

La borsa di Milano Guida i ribassi in europa, con un tonfo del 4,19% a 23.735 punti intorno le 10:04, mentre il Dax scende del 3,68% a 13,080 punti, il Cac40 scende del 3,49% a 5.819 punti e l’Ibex 35 sperimenta perdite per il 3,12% a 9.579 punti.

Lo Spread con bund è salito a circa 149 punti base, e dato il risk off sui mercati, l’oro vola del 2,37% a 1.682 dollari l’oncia. Anche il petrolio non scherza, con il future sul brent in discesa del 3,21% a 56,08 dollari al barile.

I titoli più colpiti sono quelli del settore bancario, industriale e del Lusso. A guidare gli imponenti ribassi Juventus a -7,23%, Salvatore Ferragamo a -6,61%, Saipem a -6,39% e Pirelli a -6,80%.

Gli effetti sull’epidemia potrebbero riversarsi sull’economia italiana visto che la Lombardia e il Veneto, fra le regioni più colpite, rappresentano circa il 30% circa del pil italiano.

Sull’economia USA gli impattino saranno invece meno marcati, con una lettura del Pil del quarto trimestre 2019 che molto probabilmente confermerà una solida crescita: guardando il future sull’S&P 500 il ribasso è più contenuto, nell’ordine di circa il 2,20% e, se riuscirà a contenere le perdite prima dell’apertura dei mercati azionari, probabilmente non verranno registrati troppi danni.

 

Argomenti: , ,