Cementir: cresce l’Ebitda ma diminuisce l’utile netto nel primo semestre 2019

di , pubblicato il
Nel primo semestre 2019 l'Ebitda cresce del 14,7% a 110,1 mln ma l'utile netto si contrae di ben il 64,8% a 27,3 mln.

Nel primo semestre 2019 l’Ebitda cresce del 14,7% a 110,1 milioni ma l’utile netto si contrae di ben il 64,8% a 27,3 milioni.

Conto economico primo semestre 2019

Il fatturato consolidato del primo semestre 2019 è cresciuto dello 0,6% a 591,9 milioni di Euro (601,8 mln, +2,2%, a cambi constanti) rispetto ai 588,5 milioni di Euro del corrispondente periodo del 2018 (-5,0% a parità di perimetro). Tale incremento è dovuto al consolidamento della LWCC, alla dinamica positiva nella regione Nordic & Baltic (+3%), in Belgio (+6%) ed in Egitto (+53%) bilanciate dalla performance negativa in Turchia per la problematica situazione economica.

Il margine operativo lordo del primo semestre 2019 risulta in crescita del 14,7% a 110,1 milioni di Euro, rispetto ai 96 milioni di Euro del pari periodo del 2018 (+10,8% a parità di perimetro). L’impatto positivo dell’introduzione dell’IFRS 16 è stato pari a 12,3 milioni di Euro. A cambi costanti il margine operativo lordo si sarebbe attestato a 108,7 milioni di Euro, superiore del 13,2% rispetto al primo semestre dell’anno precedente.

L’Ebit è risultato in calo dell’1,7% a 57,5 milioni di Euro (56,9 milioni di Euro a parità di perimetro), rispetto ai 58,5 milioni di Euro del medesimo periodo dell’anno precedente. A determinare il risultato hanno contribuito ammortamenti (che comprendono l’impatto IFRS16 pari a 12,2 milioni di Euro) per 52,6 milioni di Euro (37,5 milioni di Euro nel primo semestre 2018). A cambi costanti il risultato operativo sarebbe stato pari a 55,3 milioni di Euro.

L’utile netto di Gruppo di pertinenza dei soci si è contratto di ben il 64,8% a 27,3 milioni di Euro, a fronte dei 77,6 milioni di Euro nel primo semestre 2018.

Situazione patrimoniale e finanziaria

Al 30 giugno 2019 l’indebitamento finanziario netto si attesta a 399,1 milioni di Euro, in aumento di 143,6 milioni di Euro rispetto ai 255,4 milioni di Euro di fine dicembre 2018.

L’incremento è legato all’applicazione dell’IFRS 16 per 80,8 milioni di Euro; la restante parte è legata alla ciclicità annuale del capitale circolante e alla distribuzione dei dividendi per 22,2 milioni di Euro. Rispetto al primo semestre 2018 la variazione, al netto dell’IFRS 16, mostra un miglioramento di 77 milioni di Euro.

Sempre a fine giugno 2019 il patrimonio netto totale risulta di 1.124,4 milioni di Euro (1.128,4 milioni di Euro al 31 dicembre 2018).

Outlook

I risultati del primo semestre 2019 sono in linea con le aspettative; risentono comunque delle dinamiche in Turchia, peraltro già prevista alla luce della situazione economica inficiata dalla crisi finanziaria verificatasi nell’estate del 2018.
Si confermano gli obiettivi economico finanziari per l’anno 2019: ricavi consolidati di circa 1,25 miliardi di Euro; margine operativo lordo tra i 250 ed i 260 milioni di Euro.

L’indebitamento finanziario netto a fine 2019 è stimato pari a circa 245 milioni di Euro, includendo
investimenti industriali di circa 70 milioni di Euro.

Argomenti: , ,