Borse Ue e Piazza Affari positive in avvio

Il dipartimento al commercio USA ha concesso un'ulteriore proroga di 90 giorni a Huawei per continuare a fare affari con le aziende USA; circa l'Ilva Arcerlor Mittal ha deciso di bloccare lo spegnimento dell'impianto di Taranto a seguito della pressione fatta dai giudici

di , pubblicato il
Il dipartimento al commercio USA ha concesso un'ulteriore proroga di 90 giorni a Huawei per continuare a fare affari con le aziende USA; circa l'Ilva Arcerlor Mittal ha deciso di bloccare lo spegnimento dell'impianto di Taranto a seguito della pressione fatta dai giudici

Borse Ue e Piazza Affari aprono positive in scia ai nuovi massimi di Wall Street; il dipartimento al commercio USA ha concesso un’ulteriore proroga di 90 giorni a Huawei per continuare a fare affari con le aziende USA; circa l’Ilva Arcerlor Mittal ha deciso di bloccare lo spegnimento dell’impianto di Taranto a seguito della pressione fatta dai giudici

Rapporti geopolitici e commerciali

Dal fronte commerciale USA-Cina si apprende che il dipartimento del commercio USA ha concesso a Huawei una proroga di 90 giorni, fino a febbraio 2020, per poter continuare il business con le aziende statunitensi.

Dunque un ulteriore rinvio, il secondo di 90 giorni dopo quello di agosto, che però non risolve definitivamente la questione tecnologica fra le due super potenze.

La proroga è stata concessa grazie alla pressione delle stesse aziende Usa che rischiano di essere penalizzate da questo divieto a causa della necessità di sostituire apparecchi  e attrezzature di rete gà usate in progetti in corso di svolgimento. A detta del segretario al commercio USA Wilbur Ross la proroga “consentirà ai carrier di continuare a servire i clienti in alcune delle aree più remote degli Stati Uniti che altrimenti verrebbero lasciati al buio”.

Indicazioni macro

Le immatricolazioni auto in Italia ad ottobre sono cresciute del 10,4% su base mensile, in frenata rispetto la precedente crescita a +59,8%. Su base annua il dato è salito del 6,7%, risultando anch’esso in rallentamento rispetto la crescita a +13,4% di settembre.

In Europa il mercato dell’auto ad ottobre è cresciuto dell’8,6% su base annua, registrando 1.214.989 immatricolazioni. Durante lo stesso mese dell’anno scorso, le registrazioni sono diminuite del 7,3% dopo l’entrata in vigore del test WLTP.

A seguire troviamo poche indicazioni macro da seguire fra cui: gli ordini e le vendite industriali italiane di settembre (ore 10:00); la tendenza degli ordini industriali  di novembre nel  Regno Unito (ore 12:00); per gli Stati Uniti, le concessioni edilizie e l’apertura di nuovi cantieri edili residenziali ad ottobre (14:30).

Borse

Le borse USA continuano il loro percorso in “aree inesplorate”, salendo di pochissimo ma segnando nuovi massimi.

Lo S&P 500 ha chiuso a 3.122 punti (+0,05%), mentre il Dow Jones ed il Nasdaq hanno terminato entrambi a +0,11% rispettivamente a 28.036 punti e a 8.549 punti.

Stamane le principali borse asiatiche risultano in ordine sparso. Il listino di Tokio ha chiuso in perdita dello 0,53%; quello di Shanghai e di Hong Kong si dirigono verso la chiusura in salita rispettiva dello 0,85% e dell’1,47%.

Intorno alle 9:05 il Ftse Mib sale dello 0,33% a 23.540 punti, il Dax si trova in guadagno dello 0,30% a 13.247 punti, il Cac 40 avanza di un lieve 0,14% a 5.938 punti, l’Ibex 35 è in verde dello 0,32% a 9.288 ed il Ftse 100 risulta in salito dello 0,3% 1a 7.330 punti.

Sull’obbligazionario lo spread Btp-Bund  si aggira intorno a 162 punti base, con il rendimento del decennale italiano a circa l’1,288%.

Il cambio Eur/Usd quota intorno alla parità a 1,1069 dollari, mentre il future sul Brent scambia in lieve ribasso dello 0,35% a 62,22 dollari la barile.

Argomenti: , , , , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.