Borse Ue e Piazza Affari aprono in rosso, continuano a pesare tensioni USA-Cina

Continuano a pesare tensioni USA-Cina sulla questione di Hong Kong; oggi verranno diffusi diversi dati macro importanti, fra cui disoccupazione ed inflazione italiana cosi come il Pil italiano del terzo trim. 2019; oggi è anche la giornata del Black Friday e Wall Street chiude alle 13:00 (ore locale americana.)

di , pubblicato il
Continuano a pesare tensioni USA-Cina sulla questione di Hong Kong; oggi verranno diffusi diversi dati macro importanti, fra cui disoccupazione ed inflazione italiana cosi come il Pil italiano del terzo trim. 2019; oggi è anche la giornata del Black Friday e Wall Street chiude alle 13:00 (ore locale americana.)

Borse Ue e Piazza Affari aprono in rosso, continuano a pesare tensioni USA-Cina; oggi verranno diffusi diversi dati macro importanti, fra cui disoccupazione ed inflazione italiana cosi come il Pil italiano del terzo trim. 2019; oggi è anche la giornata del Black Friday e Wall Street chiude alle 13:00 (ore locale americana.

)

Rapporti geopolitici e commerciali

Permangono le tensioni sul fronte geopolitico fra USA e Cina dopo che Trump ha firmato la legge ha sostengo della democrazia e dei diritti umani dei cittadini di Hong Kong (oltre alla legge che vieta l’esportazione di lacrimogeni, munizioni di plastica ecc alla polizia di Hong Kong). La reazione di Pechino è stata durissima ed immediata, prendendo in considerazione “ferme contromisure” se gli USA, con il loro comportamento “egemonico”, non faranno un passo indietro. Per mostrare gratitudine e rispondere al sostegno fornito dall’America, migliaia di manifestanti hanno organizzato una manifestazione per il “Ringraziamento”, alcuni sventolanti bandiere degli Stati Uniti.

Indicazioni macro

In Giappone ad ottobre il tasso di disoccupazione è rimasto stabile al 2,4%, come da attese. La produzione industriale ha sperimentato un crollo del 4,2% su base mensile, risultando decisamente peggiore delle attese di contrazione del 2,1% ed in netto rallentamento rispetto il +1,7% di settembre; su base annua non cambiano le cose, e il dato ha subito una caduta del 7,4%, a fronte di stime di calo del 5,2% e della passata rilevazione in crescita dell’1,3%.

In Germania le vendite al dettaglio ad ottobre si sono contratte dell’1,9%, facendo peggio sia delle stime di crescita dello 0,2% che della passata rilevazione a +0,1%; su base annua il giro d’affari retail è salito dello 0,8%, molto meno delle attese di aumento del 3% ed in frenata rispetto la precedente crescita al +3,4%.

In Francia il Pil del terzo trimestre 2019 è cresciuto dello 0,3% su base trimestrale, centrando le stime degli analisti ed uguale alla crescita del secondo trimestre; su base annua la crescita economica è stata pari all’1,4%, uguale alla precedente rilevazione e lievemente maggiore alle aspettative di crescita del +1,3%.

A seguire è prevista una giornata fitta di indicazioni da monitorare, tutte concentrate nella prima parte della giornata.

Verranno diffusi i dati relativi alla disoccupazione Tedesca (ore 9:55). Per l’Italia verranno comunicati il tasso di disoccupazione ad ottobre (ore 10:00), l’inflazione preliminare di novembre (ore 11:00) ed il Pil del terzo trimestre 2019 (ore 12:00); per la zona euro sarà reso noto il tasso di disoccupazione ad ottobre e l’inflazione preliminare di novembre (ore 11:00)

Borse

Le borse USA oggi, giornata del Black Friday, saranno caratterizzate da operatività dimezzata e chiuderanno alle 13:00 (ora locale americana).

Negative stamane le borse asiatiche, ancora preoccupate per le tensioni scaturite fra Stati Uniti e Cina dopo la vittoria degli attivisti democratici e la firma di Trump sulla legge a favore della democrazia e dei diritti dei cittadini dell’ex protettorato britannico. Il Nikkei ha chiuso in ribasso dello 0,49% mentre, dirigendosi verso la chiusura, Shanghai è in rosso dello 0,61% ed Hong Kong risulta ovviamente il listino più colpito dai suddetti timori, registrando un tonfo del 2,18%.

Intorno alle 9:10 il Ftse Mib scende dello 0,31% a 23.271 punti, il Dax perde lo 0,44% a 13.187 punti, il Cac 40 è in negativo dello 0,35% 5.893 punti, l’Ibex 35 arretra dello 0,34% a 9.327 ed il Ftse 100 scende dello 0,40% a 7.386 punti.

Sull’obbligazionario lo spread Btp-Bund  si aggira intorno a 170 punti base, con il rendimento del decennale italiano a circa l’1,341%.

Il cambio Eur/Usd scambia intorno la parità (+0,03%) a 1,101 dollari, mentre il future sul Brent scambia in ribasso dello 0,13% a 63,19 dollari la barile.

Argomenti: , , , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.